Itinerari Modenesi | Le 5 curiosità che non sapete su Pavullo

E' il paese più importante del Frignano e molti sono le leggende e le curiosità che lo avvolgono. Un viaggio nella storia di Pavullo, tra castelli medioevali, guerre di Resistenza e rivolte contro l'Impero Romano

E' il comune più grande dell'Unione dei Comuni del Frignano e dell'area appenninica in genere. A Pavullo ogni inverno tanti giovani e famiglie vanno in cerca di neve e trekking, per poi scendere in paese e mangiare maroni e crescentine, mentre d'estate il comune è vivo grazie agli stranieri e agli anziani che preferiscono il fresco della montagna all'afa della pianura. Ecco le 5 curiosità su Pavullo che non sapevate:

ORIGINARIAMENTE ERA UNA PALUDE. E' difficile crederci ma il nome Pavullo deriva da paule o "palude", infatti la zona, seppur in montagna e non certo nelle zone d'argine della bassa, era stata divorata da un enorme palude. La zona venne bonificata dopo che il territorio venne conquistato dai Liguri Friniates e i Celti, ma solo con i Romani divenne un luogo strategico quale accampamento militare. La zona paluda è oggi ancora visibile, seppur in maniera limitatissima rispetto un tempo, nell'area a sud del comune. 

LA PIU' GRANDE RIVOLUZIONE CONTRO I ROMANI. Quella dei Liguri Friniates è ricordata nella storia per essere stata la rivoluzione più difficile da sedare in Italia per i potenti Romani. Infatti, diversamente dai grandi eserciti nemici che le legioni erano solite combattare in campo aperto, i Liguri, consci della loro inferiorità numerica, adeguarono la guerra ad una serie di guerriglie. Pavullo fu uno degli accampamenti che vide più rivolte e più atti di guerriglia. 

IL PROLUNGAMENTO DEL PALAZZO DUCALE. Francesco IV fu autore di uno dei cambiamenti politici più importanti per Pavullo, infatti designò nel 1832 il comune a capoluogo delle terre del Frignano. Data l'importante nomina scelse di creare un prolungamento del palazzo ducale proprio a Pavullo, così che tutte le piante da temperature fredde, che nel giardino botanico modenese non potevano sopravvivere, potessero crescere in una nuova residenza. 

IL MASSACRO DELLE SUORE. Quando pensiamo alla Resistenza Pavullo scolasticamente non è uno dei luoghi più raccontati, in realtà il paese è stato decorato al Valor Militare. Uno degli eventi più tragici della storia di questo comune riguarda un bombardamento fatto da aerei americani ed inglesi su un ospedale pavullese. Questi pensavano di uccidere diversi gerarchi, ma in realtà il luogo era per lo più abitato da suore che rimasero uccise durante l'attacco aereo. 

L'EROE PAVULLESE CHE RESPINSE I TURCHI. Nella letteratura e stori pavullese un nome sovrasta tutti gli altri, si tratta di Raimondo Montecuccoli, per l'appunto della frazione Montecucculo, dove sorge il castello omonimo. La storia di questo Raimondo pare più simile ad una saga nordica che ad un racconto storiografico, infatti si narra che fu un noto scrittore e condottiero, e che al comando delle truppe asburgiche respinse l'avanzata dei turchi verso Vienna. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le creme solari pericolose per la salute: 4 sostanze fondamentali

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Covid. In Emilia-Romagna oggi 31 casi e 7 decessi

  • Contagio, nel modenese quattro nuovi casi e un ricovero in Terapia Intensiva

  • Coronavirus, 13 nuovi positivi asintomatici in Regione. Undici i decessi

  • Carpi, da domani attivi i nuovi fotored. Presto altri quattro incroci monitorati

Torna su
ModenaToday è in caricamento