Itinerari Modenesi | Le 5 località più interessanti dell'Appennino Modenese

Oltre ai più noti Pavullo, Zocca o Sestola, il nostro Appennino Modenese è cosparso di piccole località, per lo più sconosciute a chi abita in pianura, con le loro caratteristiche particolari

Sassostorno (foto di rete.comuni-italiani.it)

Oltre ai più noti Pavullo, Zocca o Sestola, il nostro Appennino Modenese è cosparso di piccole località, per lo più sconosciute a chi abita in pianura, con le loro caratteristiche particolari. Ho scelto 5 piccole località delle nostre montagne dall'interesse evidente:

CARDIGNANO. E' uno dei luoghi panoramici più interessanti del nostro Appennino. Durante la stagione autunnale gli alberi che lo circondano si colorano di giallo e rosso regalando una tintura unica all'ambiente. Si trova a 5 km da Lama Mocogno. Per chi vi si recasse è da visitare la chiesa di Sant'Andrea che ancora conserva una "pace" di preziosa orificeria. 

CASTAGNETO. Castagneto deve il suo nome alla selva di castagni che ancora oggi lo circonda. Il luogo sembra non tanto distante per aspetto a quello toscano. Da visitare sono la chiesa di S.Lorenzo, che è stata completamente ristrutturata in seguito alla distruzione subita durante la Seconda Guerra Mondiale, e la Villa Bibone. 

GAIATO. Gaiato è l'esatto opposto di Castagneto, si passa infatti ad un paesaggio aspro, dalle salite ripide lungo una rupe scoscesa. Le sue origini sono riferibili ai Liguri Fritiates che combatterono in montagna contro i romani per mantenere una loro indipendenza, ma alla  fine vennero sconfitti. Al centro della località trovate l'antica torre, che è l'ultima testimonianza del castello che si ergeva in quelle terre. 

MONTECENERE. E' il tipico paese di montagna, una località romantica e accogliente. Si situa a 4 km da Lama Mocogno il paese Montebello, o almeno così si chiamava prima che giungesse Federico Barbarossa. Anche questo luogo, così come Gaiato, conserva una torre antica che rende il paese più interessante. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SASSOSTORNO. Distante 3,5 km da Lama Mocogno, Sassostorno è una delle frazioni più piccole del territorio, ma anche il più caratteristico. In quel luogo si ergeva un antico castello che venne distrutto da una frana, di quella fortezza oggi è rimasta la Torraccia, un rudere della Torre antiguardia del Castello di Sassostorno risalente all'XI secolo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le creme solari pericolose per la salute: 4 sostanze fondamentali

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Contagio, nel modenese quattro nuovi casi e un ricovero in Terapia Intensiva

  • Covid. In Emilia-Romagna oggi 31 casi e 7 decessi

  • Coronavirus, 13 nuovi positivi asintomatici in Regione. Undici i decessi

  • Carpi, da domani attivi i nuovi fotored. Presto altri quattro incroci monitorati

Torna su
ModenaToday è in caricamento