Lite domestica: lui la picchia, lei era evasa dai domiciliari

Via Nicolò dell'Abate: è degenerata in uno scontro fisico una lite tra fidanzati. Lei, incinta e con precedenti per spaccio, era evasa dagli arresti domiciliari che le erano stati inflitti dalla Procura di Brescia

Via Nicolò dell'Abate

Pochi minuti poco dopo la mezzanotte, in via Nicolò dell'Abate, una lite tra un nigeriano e la sua compagna ghanese, è degenerata in uno scontro fisico dove la donna, incinta, ha avuto la peggio: infatti, il diverbio scoppiato per motivi personali è sfociato in un confronto ai ferri corti dove l'uomo ha graffiato il torace di quella che, presumibilmente, oggi non è più la sua partner. Gli agenti della Polizia di Stato hanno fatto in modo che la donna fosse trasportata all'Ospedale Universitario: le ferite lievi riportate sono state giudicate guaribili nel giro di tre giorni ed è stata immediatamente dimessa. Sempre la donna è stata trovata priva di documenti, ma, dopo una breve ricerca, la ghanese è risultata già nota alle Forze dell'Ordine: infatti, è risultata evasa dagli arresti domiciliari a Modena (la donna avrebbe una zia residente in città) imposti dalla Procura di Brescia per motivi di spaccio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

Torna su
ModenaToday è in caricamento