Lite domestica: lui la picchia, lei era evasa dai domiciliari

Via Nicolò dell'Abate: è degenerata in uno scontro fisico una lite tra fidanzati. Lei, incinta e con precedenti per spaccio, era evasa dagli arresti domiciliari che le erano stati inflitti dalla Procura di Brescia

Via Nicolò dell'Abate

Pochi minuti poco dopo la mezzanotte, in via Nicolò dell'Abate, una lite tra un nigeriano e la sua compagna ghanese, è degenerata in uno scontro fisico dove la donna, incinta, ha avuto la peggio: infatti, il diverbio scoppiato per motivi personali è sfociato in un confronto ai ferri corti dove l'uomo ha graffiato il torace di quella che, presumibilmente, oggi non è più la sua partner. Gli agenti della Polizia di Stato hanno fatto in modo che la donna fosse trasportata all'Ospedale Universitario: le ferite lievi riportate sono state giudicate guaribili nel giro di tre giorni ed è stata immediatamente dimessa. Sempre la donna è stata trovata priva di documenti, ma, dopo una breve ricerca, la ghanese è risultata già nota alle Forze dell'Ordine: infatti, è risultata evasa dagli arresti domiciliari a Modena (la donna avrebbe una zia residente in città) imposti dalla Procura di Brescia per motivi di spaccio. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

  • Carambola fra quattro auto in via Giardini a Formigine, grave un'anziana

  • Cadavere accanto all'auto ribaltata nel bosco, sarebbe la barista scomparsa

Torna su
ModenaToday è in caricamento