Carpi, studentessa colpita da meningite e ricoverata

Attivata profilassi per un caso di meningite batterica da meningococco: la paziente è ricoverata al Ramazzini in prognosi riservata

Nel pomeriggio di ieri, giovedì 27 dicembre, è pervenuta dal reparto di Rianimazione dell’Ospedale Ramazzini di Carpi la segnalazione di un caso di meningite batterica relativo a una ragazza residente nell'area di competenza del Distretto di Carpi. La paziente era giunta mercoledì 26 dicembre al pronto soccorso di Carpi con sintomi che hanno richiesto il ricovero. Come previsto dai protocolli per le malattie infettive, in attesa della conferma in merito all’agente eziologico, il Servizio di Igiene pubblica dell’Azienda USL ha immediatamente informato i famigliari e gli operatori sanitari venuti a stretto contatto con la donna della opportunità di eseguire la profilassi indicata.

Gli accertamenti di laboratorio, eseguiti presso il Laboratorio di Microbiologia dell'Ospedale di Baggiovara, hanno confermato la diagnosi di meningite da meningococco, rendendo necessaria l’offerta di profilassi antibiotica ai contatti stretti. Si tratta di circa 60 persone, tra cui personale sanitario, famigliari e compagni di classe. La giovane, fin da subito sottoposta ad adeguata terapia antibiotica, è in prognosi riservata.

La meningite è un’infiammazione delle membrane (le meningi) che avvolgono il cervello e il midollo spinale. Questa malattia presenta una sintomatologia scarsamente specifica per singolo agente eziologico, per cui sono necessari ulteriori approfondimenti diagnostici di laboratorio che indirizzano le successive eventuali misure di prevenzione. Quando si individua come causa il meningococco o, in casi particolari, Haemofilus Influenzae, al fine di evitare un possibile contagio tra i contatti del soggetto ammalato si procede alla profilassi con antibiotici. Le persone venute a contatto col paziente non rappresentano nessun pericolo di trasmissione ad altre persone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate mute e squilli dalla Tunisia, anche a Modena boom di truffe "ping calls”

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Rubati i dati di 3 milioni di clienti Unicredit, preoccupazione anche Modena

  • Madre denuncia la scomparsa del figlio, rintracciato in carcere a Oslo

  • "Buonasera, io sarei ricercato", ladro ventenne si presenta in caserma con la madre

  • Malfunzionamento della caldaia: padre, madre e bimba di 2 anni al pronto soccorso

Torna su
ModenaToday è in caricamento