L'Ausl smentisce ogni sospetto: "Nessun microchip nelle divise del personale"

L'azienda sanitaria interviene dopo i fatti di Genova, ripresi anche dalla Cisl di Modena sulla stampa quotidiana. Nessun tipo di tracciatura per gli indumenti, ma soltanto per le lenzuola dell'ospedale Ramazzini, come previsto dall'appalto dell'azienda che si occupa del lavaggio della biancheria

L'Azienda sanitaria modenese allontana ogni sospetto sollevato dai sindacati circa la presenza di microchip nelle divise del personale medico. Un caso scoppiato all'ospedale Galliera di Genova che attraverso il sindacato Cisl e la stampa locale era stato ripreso anche sul nostro territorio. C'è chi temeva che gli indumenti fossero dotati di microchip quasi invisibili che in qualche modo potessero tracciare i movimenti dei dipendenti e violare così la privacy, ma nulla di tutto questo ha trovato conferma.

L’unica tracciatura mediante microchip utilizzata presso l’AUSL di Modena riguarda la cosiddetta biancheria piana – cioè il necessario per i letti dei degenti – presso l’Ospedale di Carpi, utilizzata con l’obiettivo di ridurre gli sprechi. La ditta fornitrice ha adottato a proprie spese il sistema per il monitoraggio di consegne e ritiri, con un riduzione del 70% le dispersioni del materiale.

Nei reparti dell’AUSL di Modena l’unico sistema di tracciatura dei capi di vestiario in uso è il barcode. L’appalto per tutto il materiale di biancheria e vestiario da lavoro è assegnato dal 2007 alla medesima ditta leader di mercato citata nelle notizie di cronaca che riguardano Genova, che indipendentemente dalle scelte dei committenti e per ragioni di minor costo – secondo quanto precisato dalla ditta stessa – produce i capi già tutti dotati del microchip, che può quindi essere ritrovato in alcune divise, ma non è in grado di inviare alcun segnale, né è mai stato utilizzato nell’AUSL di Modena per la tracciatura degli indumenti.  

L’Azienda esercita i controlli dovuti con altre modalità e nel pieno rispetto della legge. E con la certezza che, almeno, le divise e le lenzuola saranno sempre immacolate. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Turista multato per l'accesso in Ztl, arriva alla Municipale un assegno dalle Hawaii

  • Salta la cassa con una tv sotto braccio, stroncata sul nascere l'impresa impossibile di un 31enne

  • Esce di strada con l'auto, morto un 59enne a Manzolino

  • L'ex compagno di classe saluta la sua ragazza, lui lo colpisce con una testata

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Caduta sulla rotonda di Vaciglio, grave un cicloamatore

Torna su
ModenaToday è in caricamento