Trovato il corpo senza vita del cacciatore scomparso in Appennino

Il 72enne aveva fatto perdere le proprie tracce lunedì scorso

Si sono concluse nel pomeriggio di venerdì 16 novembre le ricerche di R.N., cacciatore 72enne di Pistoia disperso dalla serata di lunedì scorso sulle pendici del Sasso Tignoso, nel comune di Pievepelago. Il ritrovamento del corpo senza vita del cacciatore è stato fatto nel pomeriggio di oggi, da una squadra di ricerca che perlustrava una zona a parecchia distanza dall'auto dell'uomo.

Per quattro giorni, una vera e propria task force di soccorritori, costituita oltre che da tecnici specializzati del Soccorso Alpino Emilia Romagna anche dai SAF dei Vigili del Fuoco, dal Soccorso Alpino della Guardia di Finanza proveniente dall'Abetone, Carabinieri e Protezione Civile, ha cercato senza sosta il cacciatore, fino al tragico esito di questo primo pomeriggio. Il corpo dell'uomo è stato rinvenuto fuori dalla cosiddetta zona primaria, ovvero quella "illuminata" dalle celle telefoniche agganciate dal cellulare dell'uomo, a diversa distanza dall'automobile: i soccorritori lo hanno avvistato sul greto di un torrente, al termine di un pendio erboso molto ripido. Purtroppo, per il 72enne non è stato possibile fare altro che constatare il decesso e, una volta effettuati gli adempimenti di legge, predisporre il  trasporto del corpo senza vita.

Per le operazioni di recupero, oltre alle squadre territoriali del Soccorso Alpino sono giunti sul posto i finanzieri del SAGF, i Carabinieri ed i Vigili del Fuoco, mentre in considerazione del luogo impervio e reso impraticabile dal fango è stato ingaggiato l'elicottero del 118 di Pavullo nel Frignano, dotato di verricello.

Nella tarda mattinata, il cane del cacciatore, un setter inglese, era stato avvistato dai Carabinieri nelle vicinanze dell'auto dell'uomo: probabilmente spinto dalla stanchezza e dalla fame, è ritornato fino al punto di partenza del percorso intrapreso col padrone, dopo averlo vegliato - secondo i primi soccorritori che ne hanno individuato le tracce vicino alla salma - per quattro giorni e quattro notti consecutive. Il corpo del 72enne è stato  trasportato nei pressi del campo base e affidato alle autorità preposte. Il fedele setter è stato invece preso in custodia dai familiari dell'uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Inceneritore e qualità dell'aria: "I rifiuti da fuori Modena inquinano come 100mila auto"

Torna su
ModenaToday è in caricamento