Muore dopo un ko il campione Christian Daghio, alfiere azzurro di thaiboxe

Originario di Sant'Antonio in Mercadello (Novi di Modena), l'atleta 49enne ha perso la vita in seguito alle ferite riportate sul ring in Thailandia, dove viveva da molti anni per praticare e insegnare il Muay Thay

Si è spenta su un terribile ko al 12esimo round la vita di Christian Daghio, camione di thaiboxe di fama mondiale. Daghio era nato 49 anni fa nel modenese, ma da ragazzo aveva fatto le valige per la Thailandia. Dopo aver passato 10 anni vivendo come un pugile, aveva deciso di creare un camp tutto suo per creare un posto dove gli stranieri si potessero allenare, fondando un resort alla periferia di pattaya.

Lo scorso 26 ottobre, mentre combatteva su un ring di Bangkok per la difesa del titolo, Daghio ha subito un pesante ko, finendo in coma. Nelle scorse ore i medici dell'ospedale in cui era ricoverato non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. L'atleta lascia moglie e una figlia.

Daghio ha collezionato più di 200 incontri durante la sua carriera e nonostante l'età continuava a combattere e ad allenarsi tutti i giorni in palestra. Nella sua carriera ha raggiunto traguardi eccezionali, conquistando 17 diversi titoli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salta la cassa con una tv sotto braccio, stroncata sul nascere l'impresa impossibile di un 31enne

  • L'ex compagno di classe saluta la sua ragazza, lui lo colpisce con una testata

  • Cena aziendale degenera, minaccia il collega armato di coltello e forchettone

  • Truffa del CD-rom, incastrato un 45enne dopo sette colpi in città

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Si affrontano in strada per una donna "contesa", feriti e denunciati

Torna su
ModenaToday è in caricamento