Diocesi, è morto mons. Camillo Pezzuoli

Il sacerdote è deceduto all'età di 94 anni. Oltre al servizio prestato presso la Curia, ebbe importanti ruoli nell'ambito della Federazione Universitaria Cattolica italiana

E' morto lo scorso sabato mons.Camillo Pezzuoli, da tempo residente alla Casa del Clero di Cognento. Nato nel 1922, ordinato sacerdote nel 1945, mons. Pezzuoli ha ricoperto, negli anni del suo ministero sacerdotale, importanti ruoli, a Modena e non solo, nella vita di fede e culturale.

Fu nominato rettore del Collegio San Carlo nel 1950; in quegli anni fu Difensore del Vincolo presso il Tribunale Ecclesiastico regionale. Dal 1967 al 1974 fu invece assistente nazionale della Fuci, la Federazione Universitaria Cattolica italiana.

Fu segretario, accanto a Mons. Quadri, del Sinodo diocesano. In città è stato più volte vicario per il Centro Storico; è stato assistente ecclesiastico dei Giuristi cattolici, Canonico del Capitolo metropolitano e, dal 2003 al 2006, Delegato diocesano per l'ecumenismo e il dialogo interreligioso. I funerali saranno celebrati domani, 30 agosto, alle ore 10 in Cattedrale.

“È stato un riferimento religioso e culturale per generazioni di modenesi, e instancabile protagonista del dialogo tra cattolici, laici e fedeli di altre religioni”. Così il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli ha ricordato monsignor Camillo Pezzuoli, esprimendo in un messaggio di cordoglio per la sua morte le proprie condoglianze personali e quelle di tutta l’Amministrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Bambina di sei anni precipita dalla seggiovia, paura sul cimone

  • Spaccio e clandestini, chiuso per dieci giorni il bar Nuovo Fiore

  • Regionali. Bonaccini esulta, domani sera festa in Piazza Grande

Torna su
ModenaToday è in caricamento