Piano Sosta Modena: per le moto possibilità di parcheggiare

In vigore l’ordinanza che consente di farlo fuori dalle strisce blu, senza pagare. Sitta: “Era un impegno che avevamo preso, l’obiettivo è fluidificare il traffico”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Cambiano le regole per parcheggiare motocicli e ciclomotori nelle aree della città in cui con il Piano sosta sono stati realizzati i nuovi parcheggi a pagamento. Come annunciato nelle settimane scorse, infatti, un’ordinanza comunale prevede ora la deroga al divieto di sosta al di fuori degli spazi a pagamento. Insomma, per non pagare il parcheggio le moto possono essere collocate fuori dagli stalli blu senza rischiare sanzioni o rimozioni, come invece rimane previsto per gli autoveicoli. “Era un impegno che avevamo preso dopo aver verificato nei primi giorni di applicazione del Piano sosta questa contraddizione che ora risolviamo” commenta Daniele Sitta, assessore del Comune di Modena con delega al Piano sosta, ricordando che “il Comune ha sempre cercato di agevolare l’utilizzo di motocicli e ciclomotori sia per contribuire a fluidificare il traffico sia per ridurre le emissioni inquinanti a tutela della salute e della salvaguardia del patrimonio storico e artistico: è proprio tra gli obiettivi del Piano sosta quello di incentivare l’utilizzo di mezzi alternativi all’automobile privata”. Sull’applicazione dei diversi aspetti del Piano sosta il Comune sta effettuando verifiche, vagliando le segnalazioni dei cittadini e attuando, appunto, i primi interventi correttivi per migliorarne la funzionalità.

Torna su
ModenaToday è in caricamento