Doppio abbandono di rifiuti, multato dalla Municipale

Individuato grazie alle telecamere e multato per 1.200 euro. Nel 2018 dicei sanzioni analoghe

Prosegue l’attività di accertamento sugli abbandoni di rifiuti da parte della Polizia Locale di Castelfranco Emilia, che negli ultimi mesi ha monitorato costantemente, anche con l’uso della strumentazione in dotazione al Corpo, telecamere per video riprese, i punti più critici del territorio ove maggiormente si rilevano abbandoni di rifiuti. Recentemente a seguito di attività sono stati accertati diversi abbandoni di rifiuti nelle zone più periferiche, conosciute agli agenti e oggetto di frequenti servizi dedicati, anche con agenti in borghese. 

Questa volta a farne le spese è stato un cittadino residente a Castelfranco Emilia che veniva incastrato per ben due volte dalle videoriprese posizionate appositamente nella zona del cavalca ferrovia di Via Isonzo mentre scaricava materiale di vario genere dal suo furgone. All’uomo sono state elevate sanzioni amministrative di circa 600 euro cadauna. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso del 2018, la Polizia Locale di Castelfranco Emilia ha effettuato in campo ambientale, 71 verifiche che hanno portato a rilevare 31 violazioni delle quali 10 abbandoni di rifiuti. “Continuiamo a perseguire l’obiettivo di contrastare comportamenti di inciviltà con conseguente degrado ambientale delle aree del nostro territorio. Si tratta di un’attività centrale per far sì che la maleducazione di alcuni non si ripercuota pesantemente sulla tutela del buon vivere e sull’immagine di Castelfranco Emilia. Da tempo la Polizia Municipale ha avviato un progetto di vigilanza ambientale, attuato anche con l’utilizzo di impianto di videosorveglianza mobile, finalizzato come in questa circostanza, al contrasto dei comportamenti scorretti di natura ambientale”, affermano l’Assessore con delega alla Sicurezza e Legalità Giovanni Gargano e il Comandante della Polizia Municipale Cesare Augusto Dinapoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 luoghi in Appennino Modenese che non puoi non vedere

  • Via Emilia, giovane accoltellato in pieno centro storico

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Tragedia accanto allo scalo merci, muore schiacciato dalla propria auto

  • Contagio. In provincia 11 casi, di cui 6 asintomatici del focolaio di Carpi

  • Perde il controllo della moto, 21enne muore sulla Nuova Estense

Torna su
ModenaToday è in caricamento