Multe agli accattoni nei parcheggi, sequestrato il denaro

Controlli della Municipale nelle aree del parcheggio di via del Pozzo e della Rotonda

Sei persone sono state fermate dalla Polizia municipale nel corso di controlli anti degrado finalizzati, in particolare, a contrastare l’accattonaggio molesto e un cittadino ha collaborato con gli agenti a recuperare i proventi della questua molesta. Anche giovedì 31 marzo, i servizi di controllo, che con sempre maggiore frequenza vengono effettuati dalla Municipale anche in abiti civili, si sono concentrati su due zone già interessate da diverse segnalazioni: nei pressi dell’ospedale Policlinico di via del Pozzo e del parcheggio del supermercato La Rotonda in via Morane.

Nel corso della mattinata i Vigili di Quartiere 3, in abiti civili, hanno prima fermato e allontanato ai sensi dell’articolo 8 del Regolamento di Polizia urbana quattro stranieri che bivaccavano nell’area verde in prossimità del self service dell’ospedale di via del Pozzo, tutti rumeni. Poi i controlli si sono concentrati nell’area del parcheggio dei vicini Poliambulatori dove sono stati identificati e allontanati due presunti parcheggiatori abusivi a cui è stata contestata la questua molesta ai sensi del Regolamento di Polizia urbana.

Infine, la medesima infrazione è stata contestata ad altri due stranieri, anche questi come tutti gli altri, di nazionalità rumena, in azione nel parcheggio della Rotonda dove un cittadino ha fornito indicazioni e collaborato con gli agenti a recupero dei proventi della questua, dieci euro che erano stati nascosti seppellendoli in un aiuola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I controlli della Municipale sono disposti per tutelare i passanti da comportamenti che, seppur non concretizzino fattispecie di natura penale, hanno però ricadute pesanti sul senso di sicurezza delle persone e sulla vivibilità della città, soprattutto se attuati nei confronti di anziani, donne con bambini o comunque nei confronti di persone più vulnerabili. Da sottolineare che il cumulo delle identificazioni e dei provvedimenti amministrativi dà luogo a segnalazioni all’Ufficio Anticrimine della Questura, competente a emettere provvedimenti giudiziari come il foglio di via obbligatorio, una misura resa possibile anche per i cittadini europei.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Coronavirus, stranieri positivi rientrati in Italia e isolati. Salgono di 51 i casi in regione

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Contagio. Nel modenese 5 casi, di cui uno ricoverato in ospedale

  • Nubifragio e allagamenti, disagi lungo la Pedemontana per gli smottamenti

  • Trafficante di cocaina reagisce all'arresto e punta la pistola in faccia ad un carabiniere

Torna su
ModenaToday è in caricamento