"No alle offerte viaggi in vetrina", piovono multe: agenzie in rivolta

Il Comune tartassa di multe le agenzie di viaggi modenesi: gli esercenti sostengono che, nel loro caso, non si può parlare di pubblicità ma di normale esposizione di merce in vendita

Le agenzie viaggi non possono esporre in vetrina le proprie offerte sui pacchetti turistici. Lo prevede la regolamentazione in materia di concessioni pubblicitarie. Ed ecco una cascata di multe piovere negli ultimi giorni su tutta la città di Modena. Ed ecco la rivolta degli esercenti che sostengono che nel loro caso non si può parlare di pubblicità ma di normale esposizione di merce in vendita, in quanto tale esente da sanzioni.

Le proteste sono arrivate al sindaco Pighi con portavoci Carlo Cacciari ed Alberto Crepaldi, rispettivamente presidente provinciale Fiavet e segretario Confcommercio Modena: “Nei confronti delle agenzie di viaggi sono in atto controlli a tappeto tesi a verificare il rispetto del regolamento comunale sulla pubblicità e piovono sanzioni davvero pesanti che rischiano di mettere a repentaglio la sopravvivenza di tante piccole imprese”.

“Un’offerta viaggi è come un cappotto di Armani o i pacchi di pasta Barilla”, concludono i due rappresentanti degli esercenti modenesi. Al contrario i riscossori sostengono che “anche per la promozione dei viaggi nelle vetrine delle apposite agenzie, le imposte sulla pubblicità vanno pagate”.

Tuttavia il naso delle “vittime” si storce quando emerge un dato indicativo: la società alla quale il Comune ha affidato la gestione della riscossione delle imposte pubblicitarie, Ica srl, oltre ad un fisso stabilito, trattiene sulle sanzioni incassate dall'amministrazione una quota pari al 22% della somma. Si spiegherebbero così anche i recenti aumenti delle multe dalla Ica: 540mila euro per omessa dichiarazione, 70mila euro per la pubblicità temporanea e 310mila euro per omesso versamento d'imposta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Si cappotta con l'auto lungo la Circondariale, muore un giovane a Fiorano

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

Torna su
ModenaToday è in caricamento