Neurology pubblica importante ricerca UniMoRe su una nuova sindrome paraneoplastica

Uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Neurology, condotto dal prof. Carlo Salvarani, docente UniMoRe, identifica e caratterizza una sindrome paraneoplastica che associa linfoma e vasculite

E' stato pubblicato su Neurology, importante rivista scientifica dell'American Academy of Neurology, uno studio dal titolo Primary central nervous system vasculitis associated with lymphoma, condotto dal prof. Carlo Salvarani, docente Unimore e principal investigator della statunitense Mayo Clinic, che identifica e caratterizza una nuova sindrome paraneoplastica.

Lo studio multidisciplinare della Mayo Clinic, istituzione di riferimento internazionale nell’ambito medico e delle patologie reumatiche in particolare, presso cui il prof. Salvarani è stato recentemente chiamato a ricoprire l’Edward W. Boland Rheumatology Named Visiting Professorship, descrive e tipizza una nuova sindrome paraneoplastica neurologica, caratterizzata da una vasculite cerebrale che compare ed è diagnosticata contemporaneamente al linfoma (prevalentemente linfoma di Hodgkin), suggerendo, quindi, che alla base dello scatenamento della vasculite ci sia un meccanismo immunologico paraneoplastico. 

L’identificazione e caratterizzazione di tale disordine paraneoplastico è avvenuta valutando la storia clinica di circa 1000 pazienti con ogni tipo di vasculite e linfoma, visti alla Mayo Clinic in un periodo di 32 anni, comparando i pazienti con vasculite isolata cerebrale che associavano linfoma a quelli con vasculite isolata cerebrale senza linfoma, identificati, sempre alla Mayo Clinic, in un periodo di 29 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“A causa di un meccanismo, non ancora chiaro ai ricercatori - ha spiegato il prof. Carlo Salvarani- il tumore "scatena" in alcuni pazienti una reazione immunologica, probabilmente innescata da antigeni condivisi tra tumore e cervello, che determina una vasculite cerebrale. La cura del tumore rappresenta quindi anche la cura della vasculite. Tale articolo dà un importante messaggio clinico: il riconoscimento di tale nuova sindrome paraneoplastica è di grande importanza poiché la ricerca e la cura del sottostante linfoma possono risolvere la vasculite”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Fase 2, buone notizie per chi deve prendere la patente: c'è la data per la riapertura delle scuole guida

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Contagio, ancora due positivi nel modenese. Ennesimo decesso in Appennino

  • Covid-19 e fase acuta: a Modena il primo intervento di riparazione del tessuto polmonare

Torna su
ModenaToday è in caricamento