Rifiuta di mostrare i documenti. Nigeriano trovato a Modena seppur gli fosse vietato

Si rifiuta di mostrare i documenti e la Polizia di Stato scopre che gli era stato vietato di dimorare a Modena

E' stato fermato ieri nel primo pomeriggio il cittadino nigeriano di 36 anni noto alle Forze dell'Ordine, che erano impegnate con la Squadra Volante in un controlllo dei quartieri. Alla richiesta da parte della Polizia di Stato dei documenti di identità, ha declinato oralmente la proprie generalità, e tramite quei dati le Forze dell'Ordine hanno scoperto che a carico del soggetto risultava un divieto di dimora nel Comune di Modena, che era stato emesso dal Tribunale nel maggio scorso.

Lo straniero è stato accompagnato in Questura per i rilievi foto-dattiloscopici, grazie ai quali si è ottenuta un'informazione ulteriore, ovvero il soggetto ha ricevuto un permesso di soggiorno dalla Questura di Bergamo. Così il nigeriano è stato denunciato in stato di libertà per inosservanza delle norme sugli stranieri, e ancor più per non aver esibito un documento di identificazione quando gli agenti glielo hanno richiesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pota gli alberi accanto alla linea elettrica fingendosi un addetto Hera e intasca 1.300 euro

  • Droga letale, un altro ragazzo muore per overdose in zona Sacca

  • Chirurgia protesica del ginocchio, importante premio per il sassolese Francesco Fiacchi

  • Un giro di spaccio dietro la "copertura" di un autolavaggio. Sequestrato anche un mitra da guerra

  • Locale sovraffollato, denunciati i gestori e sequestrato l'Oltrecafè

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

Torna su
ModenaToday è in caricamento