Rifiuta di mostrare i documenti. Nigeriano trovato a Modena seppur gli fosse vietato

Si rifiuta di mostrare i documenti e la Polizia di Stato scopre che gli era stato vietato di dimorare a Modena

E' stato fermato ieri nel primo pomeriggio il cittadino nigeriano di 36 anni noto alle Forze dell'Ordine, che erano impegnate con la Squadra Volante in un controlllo dei quartieri. Alla richiesta da parte della Polizia di Stato dei documenti di identità, ha declinato oralmente la proprie generalità, e tramite quei dati le Forze dell'Ordine hanno scoperto che a carico del soggetto risultava un divieto di dimora nel Comune di Modena, che era stato emesso dal Tribunale nel maggio scorso.

Lo straniero è stato accompagnato in Questura per i rilievi foto-dattiloscopici, grazie ai quali si è ottenuta un'informazione ulteriore, ovvero il soggetto ha ricevuto un permesso di soggiorno dalla Questura di Bergamo. Così il nigeriano è stato denunciato in stato di libertà per inosservanza delle norme sugli stranieri, e ancor più per non aver esibito un documento di identificazione quando gli agenti glielo hanno richiesto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 71 nuovi positivi, di cui 48 asintomatici. A Modena focolaio in un prosciuttificio

  • Viaggia con la figlia e 32 kg di marijuana in auto, arrestato in A1

  • Covid. Altri 18 contagiati nel focolaio del salumificio di Castelnuovo

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

  • Forno rumoroso in centro storico, sequestrati i locali per la produzione

Torna su
ModenaToday è in caricamento