Chiude “l'expo modenese”, i numeri di un'estate ai Giardini

In cinque mesi sono state conteggiate 150mila presenze ai 425 eventi svolti ai Giardini Ducali in una rassegna estiva che ha ricevuto anche le lodi del Commissario di Expo Giuseppe Sala. 20 mila i turisti censiti

L'autunno chiude anche la stagione degli eventi che hanno tenuto banco per ben cinque mesi – dal 9 maggio scorso – ai Giardini Ducali di Modena, trasformati per l'occasione nei “Giardini del Gusto e delle Arti”. La manifestazione, da gli stessi organizzatori etichettata come “l'Expo” modenese ha visto un mix di spettacoli per il grande pubblico e incontri più settoriali e frequentati in larga parte dagli addetti ai lavori.

Va così in archivio una “estate a tema” nel solco dell'enogastronomia, che molte polemiche aveva sollevato circa la location della Palazzina Vigarani prestata a finalità meno artistiche del consueto. Per quanto sia difficile trarre un bilancio, gli organizzatori e l'Amminstrazione paiono soddisfatti da un incremento delle visite di circa 50 mila unità rispetto al tradizionale cartellone degli eventi in programma lo scorso anno.

Il filo rosso del cibo ha cucito insieme 425 eventi in 135 giorni di programmazione non-stop (una media di 3 eventi al giorno): 150 mila le presenze totali, in cui la parte del leone l’hanno fatta gli eventi proposti sul grande palcoscenico all’aperto a partire dal 9 giugno scorso, che hanno richiamato 80 mila presenze; circa 45mila le presenze agli appuntamenti in Palazzina Vigarani e 25mila quelle relative all’area esterna con le iniziative legate alla ristorazione e agli eventi fuori programma.

I turisti, arrivati da tutta Italia e dall’estero, sono stati 20mila di cui 15mila stranieri provenienti principalmente da Usa, Brasile, Gran Bretagna, Germania, Sri Lanka, Canada, Sud Africa, Australia, Cina, Russia e Giappone. Ben 13mila di loro hanno voluto firmare il guestbook della Palazzina Vigarani.  Il personale impiegato nella manifestazione ha contato complessivamente 49 addetti.

Chiude la stagione con 8.500 coperti l’Osteria Vigarani, il temporary restaurant dei Giardini, gestito dal Consorzio Modena a Tavola, aperto tutte le sere dal 9 giugno scorso che ha proposto ben 14 cene a tema con gli chef del Consorzio; sempre Modena a Tavola ha organizzato l’iniziativa “Tortellino ai Giardini”, con circa 800 degustazioni all’attivo.
Molto apprezzati anche gli assaggi dei prodotti tipici dei Consorzi Tutela: sono state 9.000 le degustazioni servite nella Sala Degustibus, a cui si aggiungono le 1.000 in occasione di “Chef to Expo” e altre 1.000 per “Tramonto Divino”. Queste iniziative, rese possibili dalla collaborazione tra i numerosi Consorzi locali, hanno contribuito a fare conoscere piatti e prodotti tipici della nostra provincia anche a un pubblico extra-modenese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Patente a punti. Come fare controllo e verifica del saldo

  • Meteo | Nevicate fino a quote basse, in arrivo la nuova perturbazione

  • Trova un portafogli al Novi Sad e lo restituisce, ricompensata con una cesta natalizia

  • Svaligiato un agriturismo a Nonantola, le attrezzatture ritrovate in vendita in un negozio di Castelnuovo

  • Furto in casa a Vignola, setacciati i "compro oro" e denunciata una ragazza

  • Meteo | Un venerdì difficile tra pioggia, neve e rischio gelicidio

Torna su
ModenaToday è in caricamento