Ferrovia Bologna-Vignola, un nuovo elettrotreno e un nuovo piano orario

Raggiunto l'obiettivo di impiegare esclusivamente mezzi elettrici. L'orario che entrerà in vigore permetterà una riduzione dei tempidi viaggio dai 4' ai 6'. L'assessore Donini: "Linea strategica per il sistema ferroviario metropolitano"

E’ il quarto della linea, e porterà al totale rinnovamento della flotta dei treni sulla Bologna-Vignola. E’ il nuovo Etr 350 Stadler, a 5 carrozze di moderna concezione, con 265 posti a sedere e 350 in piedi, 8 porte ampie, 2 postazioni per l’alloggiamento di carrozzine per passeggeri con disabilità motoria, ganci portabici, climatizzazione integrale e pianale ribassato sul 90% di tutta la superficie calpestabile. Presentato stamani con viaggio inaugurale, inizierà a circolare a tutti gli effetti sulla linea a partire da lunedì 12 settembre.

“Oggi si rendono evidenti i primi importanti benefici per gli oltre 6500 passeggeri che ogni giorno utilizzano la ferrovia Bologna-Vignola: una linea strategica per il sistema ferroviario metropolitano bolognese per studenti, lavoratori e turisti che da oggi diventa più veloce e confortevole grazie al totale rinnovo del materiale rotabile e interventi mirati sulle infrastrutture", ha dichiarato l'assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti, Raffaele Donini.

"Non ci fermeremo certo qui - ha aggiunto l'assessore -  Già nel 2017 realizzeremo un nuovo binario di scambio per diminuire ulteriormente i tempi di percorrenza. In prospettiva prevediamo di eliminare alcuni dei numerosi passaggi a livello e di realizzare il raddoppio del binario per una parte significativa della tratta così da raggiungere l'obbiettivo dei 48 minuti di percorrenza fra Bologna e Vignola.”

Altra novità: da domani, domenica 11 settembre, entra in vigore il nuovo orario della Bologna-Vignola. Con l’inserimento dell’ultimo dei nuovi treni Etr 350 sulla linea, viene raggiunto l’obiettivo di impiegare esclusivamente mezzi elettrici. E con l’uso “integrale” degli elettrotreni, l’orario che entra in vigore da domani permetterà una riduzione dei tempi di viaggio dai 4’ ai 6’, a seconda delle corse interessate. Consentirà inoltre, su tutte le corse, di garantire il servizio di trasportoallepersone con disabilità e di assicurare iltrasporto di biciclette al seguito del viaggiatore.

Per quanto riguarda la velocizzazione della Bologna-Vignola, nel corso dell’ultimo anno Fer ha realizzato tutta alcuni interventi infrastrutturalicon l’obiettivo di aumentare la velocità sulla linea e portare le percorrenze tra Bologna Centrale e Vignola al di sotto dell’ora per quasi tutti i treni. Sonostatieseguitilavori di modifica delle caratteristiche geometriche di alcuni tratti che consentiranno di sfruttare completamente l’andamento planimetrico dell’attuale tracciato (come l’aumento delle sopraelevazioni delle curve). E’ stato modificato inoltre l’impianto ACEI (Apparato Centrale Elettrico con comando a Itinerari) di Vignola per permettere l’arrivo e la partenza dal secondo binario (binario di corsa), anziché dall’attuale terzo binario (binario di circolazione): questo permetterà di sfruttare quasi tutto il percorso da Savignano a Vignola alla nuova velocità massima di 90 km/h. Sarà possibile anche un maggiore assorbimento di corrente da parte dei treni, da 500 A (Ampere) a 750 A, in modo da consentire maggiori accelerazioni al momento della partenza. Da sottolineare, inoltre, che sono in corso i lavori di istallazione del Scmt/Accm sulla linea Casalecchio-Vignola: da un lato questo rafforzerà ulteriormente la sicurezza, dall’altro consentirà una migliore gestione degli apparati di linea assicurando la regolarità di esercizio.

Sempre in un’ottica di maggiore velocizzazione, l’impegno preso dalla Regione, in accordo con la Città metropolitana, Tper, Fer, Rfi e il comitato degli utenti, è di mettere a punto in tempi brevi uno studio per un nuovo orario che preveda il cadenzamento di tutti i treni della linea, per superare le interferenze con il tratto comune Bologna-Casalecchio della Porrettana. Interventi propedeutici per raggiungere quest’obiettivo sono l’inserimento di un ulteriore punto di incrocio in linea a Ponte Ronca e, successivamente, il raddoppio del binario tra Casalecchio e via Lunga. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

Torna su
ModenaToday è in caricamento