Arrestato ed espulso due volte, ma viveva in una cantina di Sassuolo

Dopo due decreti di espulsione e un arresto per spaccio, un 32enne di origine marocchina viveva in una cantina di via Braida regolarmente affittata da una terza persona

foto di repertorio

Ieri mattina, in seguito ad una segnalazione di alcuni residenti della zona, la Polizia Municipale di Sassuolo han effettuato un sopralluogo in una cantina di via Braida abusivamente occupata. 

L'affittuario dello spazio risultava essere un cittadino extracomunitario regolarmente in Italia, ma l'identità dell'uomo presente al momento del controllo si è rivelata ben diversa.

N.I., queste le iniziali del 32enne di origine marocchina, soggiornava clandestinamente nello stabile in quanto colpito da due decreti di espulsione nel 2006 e nel 2019. Lo stesso, nei mesi scorsi, era stato inoltre arrestato con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso del controllo, sono stati rinvenuti 2g di hasish e 1800 euro in contanti, verosimilmente provento di spaccio. Per questo motivo il 32enne è stato segnalato alla Prefettura per possesso di sostanze stupefacenti per uso personale.

Oltre a prendere i provvedimenti inerenti alla condizione di clandestinità dell'uomo, le Forze dell'Ordine segnaleranno l'affittuario dell'appartamento per favoreggiamento della permanenza di soggetti illegali sul territorio dello Stato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla vicenda si è espresso anche il Sindaco di Sassuolo, Gian Francesco Menani: "La collaborazione con i residenti ha dato i suoi frutti: il lavoro congiunto dei vigili di prossimità e del nucleo di Polizia Giudiziaria, grazie alle segnalazioni precise arrivate al comando, possono fare molto per contrastare l’illegalità e la criminalità che rischia di rimanere ai margini delle normali attività d’indagine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 71 nuovi positivi, di cui 48 asintomatici. A Modena focolaio in un prosciuttificio

  • Covid. Altri 18 contagiati nel focolaio del salumificio di Castelnuovo

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

  • Forno rumoroso in centro storico, sequestrati i locali per la produzione

  • Viaggia con la figlia e 32 kg di marijuana in auto, arrestato in A1

Torna su
ModenaToday è in caricamento