homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

L'Ospedale di Firenze in soccorso della Casa della Salute di Finale Emilia

Gli operatori del nosocomio fiorentino hanno devoluto qualche ora del loro lavoro per la struttura finalese: in un solo mese sono stati raccolti complessivamente oltre 10mila euro

La consegna della donazione

Devolvere qualche ora del proprio lavoro per aiutare la ricostruzione dei servizi sanitari di Finale Emilia, gravemente danneggiati dal terremoto di due mesi fa. Questa l’idea messa in campo dai dipendenti dell’Ospedale Careggi di Firenze. Un gesto di grande generosità che ha messo d’accordo sindacati (promotori dell’iniziativa) e Direzione del nosocomio, permettendo di raccogliere in un solo mese oltre 10mila euro, che sono stati consegnati questa mattina dal  dottor Mario Cellai, in rappresentanza della Direzione Generale del Careggi, all’Azienda USL di Modena. “Il prezioso contributo dei dipendenti del Careggi di Firenze verrà utilizzato per attrezzare la nuova ‘Casa della salute’ di Finale Emilia non appena sarà possibile rimettere in uso la parte meno danneggiata dell’Ospedale – spiega Mariella Martini, Direttore Generale dell’Azienda USL di Modena –. Siamo davvero riconoscenti a tutti coloro che hanno voluto partecipare a questa iniziativa”. Tanti i dipendenti dell’Ospedale fiorentino che hanno deciso di donare alcune ore del proprio lavoro per ‘dare una mano’ alla ricostruzione dei servizi socio-sanitari di Finale Emilia. “In un momento difficile per l’economia nazionale e anche per il Servizio sanitario – afferma Valter Giovannini, direttore generale dell’Ospedale Careggi – la solidarietà delle persone che lavorano nella nostra azienda è un segno di grande civiltà e conferma lo spirito di solidarietà che anima l’agire quotidiano di chi ha dedicato la propria vita professionale alla tutela della salute dei cittadini. È con grande piacere ed entusiasmo che consegniamo questo primo contributo. Sarà incrementato con il proseguo dell’iniziativa, nella speranza di dare una testimonianza di sostegno e condivisione ai nostri colleghi in difficoltà a causa del terremoto”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Terremoto, per la ricostruzione in Italia centrale spunta il nome di Vasco Errani

    • Cronaca

      Razzie nei centri commerciali, 22enne arrestato dopo l'ennesimo taccheggio 

    • Cronaca

      Ferrari distrutta contro lo spartitraffico, la sposa resta a piedi

    • Cronaca

      Picchia l'ex compagna e la spedisce all'ospedale, 52enne arrestato 

    I più letti della settimana

    • Terribile scontro frontale fra due auto, feriti gravi a Carpi

    • Terremoto, partito da Modena il primo contingente di uomini e mezzi

    • Sisma, gli Alpini modenesi già in marcia verso l'area terremotata

    • Scontro frontale con un'auto, muore un motociclista di 22 anni

    • Ferrari distrutta contro lo spartitraffico, la sposa resta a piedi

    • Sangue sulle strade, motociclista e pedone morti nella notte

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento