Aggressione a Marano, ipotesi agguato per Paolo Franchini

Il rigattiere 72enne sarebbe stato attirato da un uomo e da una donna e poi aggredito nel casolare dove è stato trovato con la testa fracassata. Ricoverato al policlinico di Baggiovara, le sue condizioni rimangono gravi

Indagini dei Carabinieri

Sarebbe stato attirato in un casolare da una coppia e poi aggredito. Questa la ricostruzione fatta dagli investigatori dell'aggressione subita dal 72enne Paolo Franchini, attualmente ricoverato in gravi condizioni all'Ospedale di Baggiovara. I Carabinieri hanno preso spunto dalla testimonianza resa da un familiare del rigattiere trovato agonizzante, con il cranio fracassato, in un casolare di via Sambana a Denzano, Marano sul Panaro.

RICOSTRUZIONE - Un uomo e una donna si sarebbero presentati nel pomeriggio di venerdì a casa Franchini chiedendo del 72enne per mostrargli degli oggetti che avrebbero potuto interessargli. Effettivamente, poco dopo, stando sempre alla testimonianza, il rigattiere è salito a bordo del suo pick-up e si è allontanato da casa dando l'impressione di seguire la coppia. Intorno alle 18.30 l'uomo è stato trovato privo di sensi su una strada vicina a un casolare accanto al quale sono state rinvenute tracce di sangue. Gli inquirenti coordinati dal sostituto procuratore Giuseppe Tibis ritengono che l'uomo possa essere stato colpito alla testa con una pietra o un asse. I soldi che aveva con sé non sono stati rubati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Bambina di sei anni precipita dalla seggiovia, paura sul cimone

  • Spaccio e clandestini, chiuso per dieci giorni il bar Nuovo Fiore

  • Regionali. Bonaccini esulta, domani sera festa in Piazza Grande

Torna su
ModenaToday è in caricamento