"Pcarìa", tutte le regole per la macellazione domestica del maiale

Ordinanza del Sindaco: l’uccisione dei suini secondo tradizione modenese è ammessa dal primo novembre fino al 31 marzo solo dopo aver avvertito i veterinari dell’Ausl per garantire il diritto dell'animale a una morte rapida e indolore

Maiali

Mantenere un'antica tradizione nel rispetto delle regole igienico-sanitarie è l'obiettivo dell'ordinanza che disciplina la macellazione dei suini a uso familiare, firmata dall'assessore comunale alle Politiche economiche Graziano Pini a nome del sindaco di Modena Giorgio Pighi. 

CONTATTI - La macellazione domestica del maiale, in dialetto "pcarìa", è consentita dal primo novembre al 31 marzo. L'uccisione del maiale deve avvenire nelle ore diurne dei giorni feriali oppure nella giornata del sabato entro le 12, comunicando luogo e ora previsti, con un anticipo di almeno 24 ore, al Servizio veterinario dell'Azienda Usl, in via Finzi 211 (tel. 059 435447, fax 059 435450). È necessaria la presenza di personale esperto per garantire il diritto dell'animale a una morte rapida e indolore, nel rispetto della normativa sullo stordimento. Gli strumenti, in buono stato, devono essere disinfettati prima e dopo ogni lavorazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CARNI - Tutte le carni devono essere sottoposte a visita veterinaria ed esame trichinoscopico e devono essere destinate solo al consumo familiare. La tariffa per ogni suino visitato è di 7 euro, più 2 euro di rimborso spese. In periodi diversi da quelli indicati, la macellazione è consentita soltanto nei macelli autorizzati e ogni abuso o macellazione clandestina sarà punito a norma di legge. La pratica della macellazione domestica è autorizzata dalla legge nazionale. Compito del Comune, su proposta dell'Azienda unità sanitaria locale, è di stabilire con un'ordinanza le modalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Contagio. In provincia 11 casi, di cui 6 asintomatici del focolaio di Carpi

  • Perde il controllo della moto, 21enne muore sulla Nuova Estense

  • Coronavirus, un giorno da ricordare. Nessun nuovo caso e nessun decesso a Modena

  • Contagio, un nuovo caso a Modena. Deceduta una donna di Pavullo

  • Detenzione irregolare di armi, denunciati 17 modenesi durante le verifiche della Polizia

Torna su
ModenaToday è in caricamento