"Vieni a giocare con il pc", pedofilo arrestato dalla Municipale

In manette G. P., un napoletano 56enne residente in città da oltre 30 anni: secondo il Giudice delle indagini preliminari, avrebbe rivolto le proprie attenzioni a bambini di quattro, cinque e nove anni

Commetteva atti sessuali con bambini di quattro, cinque e nove anni dopo averli adescati con la scusa di farli giocare con il computer. Con queste gravi accuse, gli agenti della Polizia Municipale di Modena nei giorni scorsi hanno fatto scattare le manette a G. P., 56enne originario di Napoli ma residente in città da oltre trent'anni. Stando al contenuto dell'ordinanza di misura cautelare emessa dal Gip, gli episodi contestati sono stati denunciati a Modena nel 2000, nel 2002 e nel 2009. Il procedimento a carico dell'uomo prende il via da un episodio avvenuto lo scorso giugno quando il padre di una piccola vittima, amico di famiglia dell’indagato, aveva sorpreso l’uomo mentre molestava la figlia di nove anni. Seconda la denuncia del padre della bambina, un altro ex amico di G. P. aveva denunciato alcuni anni fa alla magistratura un fatto analogo nei confronti del figlio di 4 anni. In quel caso la Procura fu costretta ad archiviare la denuncia per mancanza di elementi. G.P, con la scusa del computer collegato in camera da letto riusciva ad attirare le piccole vittime per farli giocare, mentre, stando all’ordinanza del giudice, ne approfittava per molestarli. Nel corso delle indagini, gli operatori della Polizia municipale modenese hanno potuto appurare che spesso i bambini frequentavano la casa di G.P. perché affidati alla moglie di quest’ultimo che li accudiva come baby sitter.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Oltre un chilo di cocaina nascosta sotto il cofano, arrestato un trafficante

Torna su
ModenaToday è in caricamento