Policlinico: Petropulacos verso l'addio, risiko sulla nomina

Inizia una fase molto importante per il policlinico di Modena, si avvicina l'ora in cui si dovrà cambiare Licia Petropulacos, attuale direttore generale del Policlinico di Modena. La Petropulacos ha annunciato che in seguito alla nuova elezione del presidente regionale, Stefano Bonaccini, probabilmente lascerà la sua posizione. Tanti i dubbi sul nuove nome.

Da un lato la soddisfazione per l'elezione compatta del nuovo preside di Medicina, dall'altro ancora troppi interrogativi sul proprio futuro. Licia Petropulacos, direttore generale del Policlinico di Modena, fa capire che potrebbe lasciare la sua Modena a breve, visti i nuovi 'equilibri' che si fanno strada dopo l'elezione della nuova giunta regionale presieduta dal modenese Stefano Bonaccini. Il passaggio è ancora complesso e incerto: Petropulacos lo sa bene e sfiora il tema congratulandosi per l'elezione oggi di Giovanni Pellacani, nuovo presidente di Medicina e Chirurgia dell'Università di Modena e Reggio Emilia.

"Congratulazioni al nuovo presidente. La posizione unitaria della Facoltà sul nome del nuovo preside è in sé un fatto non scontato e molto positivo per il futuro del nostro ospedale, al quale tengo moltissimo, a prescindere da quello che sarà il mio destino professionale", sottolinea il direttore generale. Questo- conclude il direttore dell'ospedale universitario- è il presupposto fondamentale per costruire soluzioni che ci facciano superare le sfide presenti e quelle future".

Bonaccini da parte sua sa che il Policlinico lavora bene, fra l'altro ha avuto modo di verificarlo direttamente dopo il malore dello scorso settembre, ma appunto i fattori in gioco da equilibrare sono diversi. Fra l'altro, sull'eventuale successore di Petropulacos sembra tutto o quasi ancora da definire. Mentre i quattro direttori dell'area medica dell'Università' di Modena e Reggio Emilia stanno con l'attuale direttore generale, anche in questo caso sta entrando in campo la politica. C'è chi rileva un asse fin troppo solido, e poco gradito alle correnti Pd non cattoliche, tra Petropulacos e la presidente del Consiglio comunale modenese Francesca Maletti, che da assessore al Welfare strinse parecchio col Policlinico.

Ma c'è chi guarda alla stessa Unimore: sulla direzione dell'ospedale, oltre al placet del governatore, serve infatti anche quello del rettore. La firma su Petropulacos la mise il vecchio rettore Aldo Tomasi, appena prima di lasciare. E il suo successore, Angelo Oreste Andrisano, sul recente travaglio di Medicina e Chirurgia ha avuto modo di dissentire da Petropulacos più di una volta. (DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

  • Rubati i dati di 3 milioni di clienti Unicredit, preoccupazione anche Modena

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

Torna su
ModenaToday è in caricamento