mercoledì, 26 novembre 6℃

Piano Sosta: la rabbia degli automobilisti si sfoga sui parcometri

Scoperti 200 "portoghesi": non saranno sanzionati ma invitati con una lettera a regolarizzare la propria posizione con il miniticket. Oltre 3mila, invece, i residenti che lo hanno fatto. Danneggiati alcuni parcometri

Redazione 6 agosto 2012
2

Nel primo giorno di operatività del Piano sosta, sono stati 220, fino alle 16 di oggi, lunedì 6 agosto, gli accessi all’area Ztl di Modena rilevati dal Citypass di veicoli non in regola con il pagamento del miniticket. Questi residenti non riceveranno la sanzione prevista per la violazione, dall’importo di 73 euro, bensì una lettera di invito a regolarizzare la propria posizione per il futuro pagando la cifra relativa alla propria vettura. La quota annuale varia da 35 a 100 euro a seconda delle dimensioni del veicolo. Possibile anche pagare il ticket solo fine alla fine dell’anno (da 16 a 45 euro). Le sanzioni saranno “virtuali” solo per pochi giorni, fino al 15 agosto.

PRIMO GIORNO - Nel primo giorno di applicazione, nella zona a traffico limitato si è concentrata l’attenzione da parte degli operatori della Polizia municipale che, senza mettere mano al blocchetto delle sanzioni per ragioni legate al Piano sosta, hanno fornito informazioni e dato risposte a residenti e cittadini. Alcune richieste di informazioni sono giunte anche alla Sala operativa della Polizia municipale soprattutto rispetto alla ritardata messa in funzione di alcuni parcometri nelle nuove aree a pagamento ai margini del centro storico. Situazioni che sono state segnalate a Modena Parcheggi, responsabile della gestione di questi aspetti così come dei controlli sulla sosta sulle strisce blu a pagamento: non risulta siano state elevate sanzioni. Alcuni parcometri non sono entrati regolarmente in funzione perché danneggiati da ignoti nei giorni scorsi.

Si ricorda che nei parcheggi a pagamento sui margini è in vigore la franchigia per le soste brevi: fino a 15 minuti non si paga, ma è comunque necessario fare il biglietto al parcometro. In questi giorni Modena Parcheggi completerà l’installazione della segnaletica che indica questa opportunità. Sull’applicazione del Piano nelle prossime settimane saranno in corso verifiche per valutare eventuali interventi correttivi, continua nel frattempo un afflusso intenso di cittadini agli uffici comunali della Sosta.

STATISTICHE - Alle 15 di oggi, lunedì 6 agosto, erano 3.035 i residenti del centro storico con Ztl verde che hanno regolarizzato la propria posizione versando il miniticket per poter continuare a transitare e sostare su strada. Gli abbonamenti annuali stipulati dai residenti della zona Viali per continuare a parcheggiare sulle strisce blu erano 429, quelli stipulati da chi vive nell’area dei nuovi margini erano 508 in quelli interni e 1.112 in quelli esterni. I lavoratori in attività commerciali e uffici delle zone a pagamento o del centro storico che hanno già sottoscritto l’abbonamento erano invece 478. Potranno così sostare su strada nella zona margini senza pagare la sosta quotidianamente.

Annuncio promozionale

INFO - Per procedere alla regolarizzazione o per sottoscrivere abbonamenti è necessario recarsi agli uffici Sosta del Comune (via Santi 40, tel. 059 2032210, fax 059 2032603) che fino a venerdì 10 agosto osservano questi orari: dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.30. Da lunedì 13 agosto entrerà in vigore, invece, un nuovo orario che prevede l’apertura degli uffici dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13 e il lunedì e giovedì pomeriggio anche dalle 14,30 alle 18.

Caduti in Guerra
parcheggi

2 Commenti

Feed
  • Avatar di Maxxstein

    Maxxstein Concordo, anche se la soluzione non può essere questa. Bisogna far capire che se da un lato una amministrazione deve basarsi anche su queste odiose tasse, d'altro canto non si può colpire indiscriminatamente l'automobilista di passaggio e quello che invece risiede in quella determinata zona. Nella mia zona (San faustino) non ci sono strisce blu e fortunatamente possiedo un posto auto nel garage condominiale... ma quanto durerà? Altro discorso da affrontare è invece: con tutte le spese inutili che sostiene questa amministrazione (specie quando si tratta di mantenere un dispersivo welfare che gratifica solo determinate categorie di cittadini che non sono neanche produttivi) questa è proprio l'unica soluzione per il "buco" finanziario???

    il 7 agosto del 2012
  • Avatar di Emanuela Soncini

    Emanuela Soncini non mi dispiace per nulla se cominceranno a distruggere i parcometri, solitamente sono una persona che non butta nulla per strada,che rispetta la cosa pubblica, ma in questo caso, in questo taglieggiamento insensato, se gli strumenti di tortura cadranno a terra, non potrò che goderne

    il 7 agosto del 2012