Piazza Matteotti, la Municipale arresta spacciatore in flagranza di reato

Braccato dagli agenti mentre stava cedendo hashish a due giovani residenti nel reggiano venuti in città appositamente per acquistare sostanze stupefacenti. Secondo arresto effettuato nella stessa piazza nell'arco di due settimane e le modalità di spaccio sono sempre le stesse

Ennesimo arresto di uno spacciatore di droga da parte degli operatori della Polizia municipale di Modena. A finire in manette lunedì scorso in piazza Matteotti è stato un cittadino tunisino, in Italia con permesso di soggiorno per motivi umanitari, sorpreso dagli agenti in borghese mentre cedeva hashish a due giovani romeni residenti nel reggiano, venuti in città appositamente per acquistare droga. 
Si tratta del secondo arresto effettuato nella stessa piazza nell'arco di due settimane. Le modalità dello spaccio sono le medesime: gli acquirenti, per lo più giovani arrivano in zona, uno straniero in bici o a piedi li avvicina e presa l'ordinazione si allontana. Poco dopo arriva un altro straniero che, ricevuto il pagamento, consegna la droga ai clienti, poi si allontana e ritorna nella sua postazione, una panchina o i gradini del portico di piazza Matteotti. 

L'illecito commercio è avvenuto lunedì pomeriggio sotto gli occhi degli operatori della Polizia municipale in abiti borghesi che hanno seguito lo scambio per poi intervenire e bloccare gli acquirenti con la droga e lo spacciatore. 
Sempre lunedì in piazza Matteotti, i Vigili di Quartiere hanno controllato sette persone, tutte di nazionalità tunisina, in possesso di regolare permesso di soggiorno, dopo che alcuni residenti si erano allarmati vedendo numerosi stranieri bivaccare nei pressi dell'area giochi. Il controllo del territorio è poi proseguito in altre zone della città.

Dall'inizio dell' anno sono statti sette gli spacciatori di droga sorpresi in azione in vari quartieri della città: viale Caduti in Guerra, viale Rimembranze, Parco delle Mura, Parco XXII Aprile e piazza Matteotti. Gli arresti sono stati effettuati dagli agenti in borghese del Nucleo Problematiche del Territorio con la collaborazione dei Vigili di Quartiere, che, ricevute le segnalazioni e le lamentele dai cittadini, hanno dato via ad una attività di intelligence per verificare il modo di operare degli spacciatori, per poi entrare in azione ed arrestarli in flagranza di reato. 
Oltre a segnalare in Prefettura i vari "clienti" come assuntori di droga (tra cui due minori), sono state sequestrate dosi di hashish, cocaina ed eroina. 
In manette sono finiti tre cittadini nigeriani e quattro nordafricani, di cui tre tunisini sbarcati di recente a Lampedusa e titolari di permesso di soggiorno per motivi umanitari. I Vigili di Quartiere proseguono intanto a monitorare numerose zone della città per prevenire e reprimere attività di degrado.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro alle porte di Pavullo, muore in auto un ragazzo di 19 anni

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Manovre scorrette alla guida, parte la campagna di controlli della Municipale

  • Carnevale 2020, tutti gli appuntamenti di Modena e provincia

  • Richiesta di concordato preventivo per la Goldoni Arbos, scatta lo sciopero

  • Rientrato il 29enne di Finale Emilia, ricerche sospese

Torna su
ModenaToday è in caricamento