Consegnati i premi di laurea intitolati a Francesco Reggiani

Da Abitcoop una somma di 6.500 euro ai figli neolaureati dei soci della cooperativa di abitazione. Lugli: "Un modo simbolico per incoraggiarei i giovani che cercano lavoro"

Per i suoi 40 anni di attività Abitcoop, la cooperativa di abitanti aderente a Legacoop Estense, ha incrementato le assegnazioni dei premi di laurea intitolati a Francesco Reggiani, suo storico dirigente. Elevati ad 8 gli assegni di studio destinati per il sesto anno consecutivo a giovani neolaureati soci o figli di soci della cooperativa ed aumentato il montepremi complessivo a 6.500 euro. La cerimonia di consegna, come da tradizione, è avvenuta al termine dell’Assemblea dei Soci tenutasi nelle settimane scorse. 

Come sempre sono state numerose le domande pervenute entro la scadenza, ed eccellente la qualità dei concorrenti: il concorso infatti era aperto solo a quanti avessero conseguito nell’ultimo anno la laurea con un punteggio uguale o superiore a 99/110.  In particolare, la Commissione giudicatrice, presieduta dal prof. Simone Scagliarini, Vice Presidente Abitcoop, ha dovuto esaminare 6 domande per i 3 premi da assegnare a laureati di primo livello (triennali), e 9 domande per i 5 premi legati alla laurea magistrale (biennale) o magistrale a ciclo unico. 

Il livello del concorso confermato dal fatto che tutti quanti i vincitori si sono laureati col massimo dei voti: 110/110 e lode. Laureati di 1° livello (contributo di 500,00 euro): Stefano Allegretti (Ingegneria Informatica presso Unimore con punteggio 110/110 e lode), Roberto Lei (Scienze Naturali presso Unimore con punteggio 110/110 e lode) e Davide Falcone (Sviluppo e Cooperazione internazionale presso Università di Bologna con punteggio 110/110 e lode) 

Laureati di 2° livello (contributo di 1.000,00 euro): Cristiano Guidetti (Medicina e Chirugia presso Unimore con punteggio 110/110 e lode), Chiara Francioso (Giurisprudenza presso Unimore con punteggio 110/110 e lode), Lisa Bravaglieri (Fisica presso Unimore con punteggio 110/110 e lode) Andres Maria Nalbandian (Giurisprudenza presso Unimore con punteggio 110/110 e lode) e Chiara Anderlini (Scienze della Formazione Primaria presso Unimore con punteggio 110/110 e lode).

“E’ un’iniziativa – dichiarano Lauro Lugli, Presidente e Simone Scagliarini, Vicepresidente di Abitcoop – che riscuote un successo crescente. Ogni anno aumentano sia il numero di partecipanti sia la qualità dei risultati ottenuti. E per noi è un modo, se vogliamo “simbolico” ma lo stesso importante, di incoraggiare i giovani che affrontano un passaggio cruciale della loro vita sostenendoli durante il periodo della ricerca di lavoro. Anche quest’anno tutti coloro che hanno fatto domanda per partecipare all’assegnazione della borsa di studio avevano un eccellente curriculum di studi, tanto è vero che tutti i premi sono stati assegnati a laureati con 110/110 e lode.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro alle porte di Pavullo, muore in auto un ragazzo di 19 anni

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Carnevale 2020, tutti gli appuntamenti di Modena e provincia

  • Manovre scorrette alla guida, parte la campagna di controlli della Municipale

  • Richiesta di concordato preventivo per la Goldoni Arbos, scatta lo sciopero

  • Ecco perché Benji e Fede si separano

Torna su
ModenaToday è in caricamento