"Modena incontra Jenin" a sostegno delle famiglie della Striscia di Gaza

L'associazione di promozione sociale si lancia in due progetti per ridare speranza a una regione devastata dalla guerra come la Striscia di Gaza

“Modena Incontra Jenin”, associazioni di promozione sociale, si lancia in due progetti di aiuti umanitari sulla Striscia di Gaza a favore delle popolazioni palestinesi che abitano quelle aree e che quotidianamente sono colpite dalle guerre tra Israele e la Palestina. I due progetti hanno questi due titoli: il primo “Progetto di emergenza per la famiglie di Gaza e il secondo “Promuovere l’economia solidalee cooperativa a Gaza potenziando il ruolo delle donne nell’economia locale”. 

Il primo progetto è sostenuto anche da Cgil e Nexus Emilia – Romagna, che hanno coinvolto i lavoratori della nostra regione in una campagna di solidarietà. Con questa iniziativa sono stati raccolti circa 200.000€ coni quali verrà fornito un kit di utensili domestici e caricatori di elettricità per 170 famiglie della Striscia di Gaza che hanno perso casa e averi durante l’attaccato israeliano del luglio 2014. Secondo l’Onu sono andate distrutte 60.000 case che costituiscono quasi il 18% delle abitazioni della Striscia di Gaza. L’assenza di una casa di solito comporta anche l’assenza di un reddito per le famiglie che l’hanno persa. Infatti a fine 2014 i disoccupati di quell’area sono ancora circa 197.000 e nel conto sono esclusi i tanti lavoratori della pubblica amministrazione che da tempo non percepiscono lo stipendio.

Il secondo progetto è sostenuto oltre che da Nexus Emilia – Romagna, anche da Caaf e dalla Regione Emilia – Romagna ed ha l’obiettivo di contribuire all'acquisto delle attrezzature necessarie per impiantare due cooperative di donne che produrranno e commercializzeranno uova nelle località di Swedish Village e Beit Lahia, per un ammontare di alcune migliaia di euro. 

L’obiettivo è quello di fare in modo che la gente di quelle zone torni ad avere una minima autonomia rinunciando in qualche modo ad aiuti e sostegni internazionali, ad ora uniche vie di sopravvivenza in quelle terre. Il partner locale dei progetti è il Democracy and Workers' Rights Center (DWRC), ONG palestinese, creata nel 1993 da un gruppo di sindacalisti, avvocati, accademici e figure di rilievo politico per difendere i diritti del lavoro e promuovere la giustizia sociale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro alle porte di Pavullo, muore in auto un ragazzo di 19 anni

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Carnevale 2020, tutti gli appuntamenti di Modena e provincia

  • Manovre scorrette alla guida, parte la campagna di controlli della Municipale

  • Richiesta di concordato preventivo per la Goldoni Arbos, scatta lo sciopero

  • Rientrato il 29enne di Finale Emilia, ricerche sospese

Torna su
ModenaToday è in caricamento