homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Non accetta velo e nozze combinate, marocchina 18enne picchiata dal padre

Una ragazza marocchina di 18 anni che non ha accettato le nozze combinate preparate per lei dalla famiglia è stata aggredita e picchiata dal padre al centro commerciale GrandEmilia di Modena

Lei non vuole portare il velo, ma soprattutto non intende sposare l'uomo che la famiglia ha 'prenotato' per lei.

Per questo motivo una ragazza marocchina di 18 anni appena compiuti è stata aggredita e picchiata dal padre, incontrato casualmente al centro commerciale GrandEmilia di Modena: calci e pugni, ginocchiate al volto e la frattura del setto nasale, con una prognosi di oltre 21 giorni e la denuncia d'ufficio da parte delle forze dell'ordine per lesioni aggravate.

Sul fatto indaga la polizia, mentre i carabinieri seguono la vicenda a Brescello, nel Reggiano, dove vive la famiglia. La ragazza - lo raccontano le 'Gazzette' di Modena e Reggio - ancora minorenne era stata allontanata dalla sua famiglia, in seguito all'intervento dei servizi sociali, e ospitata in una comunità nel Modenese. Raggiunta da poco la maggiore età, la ragazza ha lasciato la struttura e probabilmente vive presso amici, senza avere alcun contatto con la famiglia.

Fino all'altra sera, quando padre e figlia si sono incrociati per caso all'interno del centro commerciale e l'uomo ha aggredito la figlia davanti ai clienti del market. All'arrivo dei vigilantes, il maghrebino è uscito e se n'é andato dal centro commerciale in auto come se nulla fosse, mentre la ragazza è stata medicata all'ospedale per le ferite riportate. (ANSA)

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • A parte il fatto che l'integrazione è una bella parola vuota di senso (qui in Italia) e usata solo per propaganda, mi meraviglio di come certi individui se ne freghino delle leggi e continuino a molestare... O forse non dovrei meravigliarmi??? E comunque: al Grandemilia non c'era nessuno lì vicino che potesse intervenire sull'incivile, magari "ricambiando" la pariglia?

  • Integrazione = la più grande baggianata del 3o millennio !!!

Notizie di oggi

  • Politica

    Tragedia condivisa, la Bassa modenese si stringe ai terremotati del reatino

  • Cronaca

    Finisce con il trattore nel canale di scolo, grave un 40enne

  • Politica

    Ordinanza anti-alcol, il Comune "allenta la stretta" sugli orari

  • Cronaca

    Carpi, omicidio della disperazione. L'assassino pentito resta in carcere

I più letti della settimana

  • Vento fortissimo e grandine, molti danni a Castelnuovo e dintorni

  • Terremoto, partito da Modena il primo contingente di uomini e mezzi

  • Sisma, gli Alpini modenesi già in marcia verso l'area terremotata

  • Carambola fra due auto e un camion in Tangenziale, feriti i conducenti

  • Investe una prostituta e fugge, straniero lo insegue e gli spacca il lunotto

  • Detenuti e poliziotti al Pronto Soccorso, ancora violenza in carcere

Torna su
ModenaToday è in caricamento