Barista preso a martellate a Finale Emilia, fermato l'aggressore in stazione

Aggressione all'alba ai danni del gestore 64enne del bar-tabaccheria "Il Castello". L'uomo è grave ma non in pericolo di vita. I Carabinieri hanno rintracciato lo straniero in fuga

Quest'oggi Finale Emilia è stata svegliata dalla violenza. Come ogni mattina, il bar-tabaccheria Il Castello che affaccia sul Castello delle Rocche di Via Trento Trieste, ha alzato la serranda alle prime luci dell'alba: attorno alle 5.30 qualcuno ha picchiato il gestore, il 64enne Gian Franco Guerra, lasciandolo agonizzante a terra e poi dandosi alla fuga.

L'aggressore ha utilizato un martello per colpire ripetutamente e con ferocia il 64enne. I soccorsi sono stati immediati, grazie ai residenti che hanno chiesto in tempi rapidi l'intervento del 118. Il ferito è poi stato trasferito in gravi condizioni all'ospedale di Baggiovara grazie all'eliambulanza. L'uomo è ancora ricoverato in prognosi riservata, ma sarebbe fuori pericolo.

I Carabinieri hanno avviato immediatamente le indagini, riuscendo ad identificare come presunto aggressore un giovane cittadino ucraino. Lo straniero è poi stato rintracciato e fermato a Bologna un paio di ore dopo i fatti, mentre si trovava presso la stazione dei treni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo quanto ricostruito dall'Arma - e diversamente da quanto ipotizzato stamane - lo straniero sarebbe entrato come un normale cliente, il primo della giornata, per comprare un pacchetto di sigarette. La sua sarebbe stata una reazione alle "attenzioni indesiderate" ricevute da parte del negoziante all'interno del locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio. Nel modenese 5 casi, di cui uno ricoverato in ospedale

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

  • Forno rumoroso in centro storico, sequestrati i locali per la produzione

Torna su
ModenaToday è in caricamento