Rapina al distributore di metano, sparato un colpo di fucile

Blitz di due uomini a bordo di un'auto in via Vignolese: dopo aver sparato in aria un colpo a salve si sono fatti consegnate l'incasso della giornata. Indaga la Polizia

Colpo grossolano ma efficace, intorno alle ore 19 di ieri, ai danni del distributore di gas metano Super Gas srl, posto all'intersezione tra via Vignolese e Strada Collegarola, nell'immediata periferia della città. Un'auto ha fatto irruzione a forte velocità nell'area di servizio, ormai prossima alla chiusura: dal veicolo è sceso un uomo armato di fucile, che ha sparato in aria un colpo, gettando nel panico i benzinai. Il rapinatore si è poi fatto consegnare i portafogli da tre addetti, è risalito a bordo e il complice ha lasciato immediatamente il distributore, facendo perdere le proprie tracce.

Sul posto è intervenuta la Polizia di Stato, che ha interrogato i testimoni e preso visione dei filmati delle telecamere a circuito chiuso. Non ancora quantificato il bottino, che potrebbe però essere ingente, dato che gli addetti avevano con sè gli incassi un una giornata di lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La preoccupazione lascia il posto alla paura, di fronte a malviventi che non esitano a brandir le armi e ad usarle a scopo intimidatorio. Vorremmo parlare di lavoro, ma l’inaudito episodio di ieri sera ci induce a parlare ormai di ‘vita in trincea’, per una categoria, quella degli operatori delle stazioni di servizio bersaglio d’ogni sorta di criminali privi di scrupoli pur di reperire contanti”. È amaro il commento di Franco Giberti, presidente di FAIB-Confesercenti Modena, l’indomani della rapina violenta ai danni dell’impianto di metano su via Vignolese in città. “A Luisa Borsari, la titolare rapinata va tutta la nostra vicinanza e la solidarietà dell’associazione: vicende del genere difficilmente si dimenticano. Resta il fatto che il problema sicurezza per le stazioni di servizio, come pure per tutte le attività che si affacciano sulle strade e per chi vi lavora continua a porsi, dato il susseguirsi dei colpi che vengono messi a segno.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro sulla Tangenziale di Vignola, deceduta una automobilista

  • "I caporali fuori dalla Coop", protesta davanti al supermercato di Formigine

  • Coop Alleanza 3.0, la Cgil conferma lo stato di agitazione dopo le denunce dei dipendenti

  • Apre il Drive-in di Maranello, domani la prima proiezione

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Coronavirus, stranieri positivi rientrati in Italia e isolati. Salgono di 51 i casi in regione

Torna su
ModenaToday è in caricamento