Rapina al DPiù di Mirandola, armato di pistola si fa consegnare l'incasso

Il criminale ha agito a volto coperto e ha minacciato le dipendenti, riuscendo a intascare circa 4.000 euro. Indagano i Carabinieri

Ieri sera intorno alle ore 20, in prossimità dell'orario di chiusura, si è presentato armato di pistola e con il volto completamente coperto da cappuccio e sciarpa presso il punto vendita DPiù di via Toti a Mirandola. Il criminale è entrato nel negozio e ha minacciato con l'arma le due dipendenti ancora presenti, facendosi consegnare l’incasso, circa 4000 euro. Poi si è dileguato senza lasicare tracce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo aver ricevuto l’allarme sono immediatamente intervenuti sul posto i Carabinieri di Mirandola e quelli del Nucleo Operativo della Compagnia di Carpi che stanno indagando sul malvivente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le creme solari pericolose per la salute: 4 sostanze fondamentali

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Covid. In Emilia-Romagna oggi 31 casi e 7 decessi

  • Contagio, nel modenese quattro nuovi casi e un ricovero in Terapia Intensiva

  • Coronavirus, 13 nuovi positivi asintomatici in Regione. Undici i decessi

  • Carpi, da domani attivi i nuovi fotored. Presto altri quattro incroci monitorati

Torna su
ModenaToday è in caricamento