Fiorano: assaltarono portavalori, catturati dalla Squadra Mobile

Tratti in arresto gli otto componenti del commando che lo scorso anno, armato di pistole e mitragliette, portò a segno una rapina da 101mila euro a danno di un furgone portavalori Coopservice impegnato nel prelievo dell'incasso dell'IperFamila di Fiorano

Uno dei componenti del commando viene scortato in carcere

Cinque ordinanze di custodia cautelare e tre persone indagate a piede libero. Si è conclusa con questi numeri un’operazione della Squadra Mobile della Questura di Modena che ha portato alla cattura dei componenti del commando che lo scorso 2 aprile 2012 assalì a volto coperto un furgone portavalori Coopservice a Fiorano Modenese utilizzando pistole e mitragliette.

IL COLPO - I malviventi agirono nelle immediate vicinanze dell’ultimo supermercato IperFamilia dove era stato programmato il prelievo di denaro contante da parte delle guardie giurate, ubicato in via Circondariale San Francesco a Fiorano Modenese. I componenti del commando agirono in totale sincronia tra di loro, eseguendo chirurgicamente ogni azione programmata nelle settimane precedenti, riuscendo a disarmare le guardie giurate impegnate nel servizio di scorta ed impossessandosi di circa € 101mila euro (di cui, € 97.000,00 in contanti e € 4.000,00 circa in assegni), dileguandosi al termine del colpo dopo avere esploso in aria alcuni colpi di arma da fuoco a scopo intimidatorio.

LE INDAGINI - Avviate dagli uomini della I Sezione - Criminalità Organizzata, le indagini si sono svolte in totale assenza di tracce utili. Sul luogo, infatti, non sono state rilevate impronte digitali (i malviventi hanno usato guanti in lattice), non erano presenti telecamere a circuito chiuso e il tutto è avvenuto mediante l’utilizzo di piccole radiotrasmittenti e non di telefoni cellulari. I cellulari sono stati utilizzati molto sporadicamente solamente con schede telefoniche intestate a persone inesistenti per comunicazioni solamente tra i componenti della banda: galeotta fu una chiamata veloce di uno del commando alla propria moglie nella provincia Napoletana. Grazie a questa telefonata, infatti, gli inquirenti sono riusciti a ricostruire il mosaico e i nomi della gang. A rendere ancora più chiara l'organizzazione del colpo, poi, è stata l'individuazione dei due basisti che hanno fornito le informazioni utili al commando per la messa a punto dell'assalto: il pregiudicato R. C., 53 anni, ex addetto alle pulizia del supermercato tratto in arresto stamattina, e il 36enne P. V., napoletano residente a Fiorano, guardia giurata Coop Service. Quest'ultimo, indagato a piede libero, avrebbe passato al commando tutte le dritte sugli orari, i movimenti e la composizione della scorta del furgone portavalori da attaccare.

LA CATTURA - Questa mattina, sono state eseguite le ordinanze di custodia cautelare in questione a carico, in particolare, di due pregiudicati per reati specifici residenti a Modena e Sassuolo e di altri tre pluripregiudicati, due dei quali residenti in provincia di Napoli e un altro residente a Sassuolo, anche loro per reati specifici. Gli altri tre rapinatori, invece, sono stati denunciati in stato di libertà. Due di loro, pluripregiudicati per reati specifici, sono anch'essi residenti nella provincia di Napoli, l’ultimo, invece, la guardia giurata, anch’egli originario di Napoli e residente a Fiorano Modenese. Al momento, come appurato dalla Squadra Mobile, l'organizzazione pare non avere alcun legame con i clan camorristici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 71 nuovi positivi, di cui 48 asintomatici. A Modena focolaio in un prosciuttificio

  • Covid. Altri 18 contagiati nel focolaio del salumificio di Castelnuovo

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

  • Forno rumoroso in centro storico, sequestrati i locali per la produzione

Torna su
ModenaToday è in caricamento