Rave party abusivo: blitz dei carabinieri, 185 denunciati

Un giovane modenese e un amico bolognese avevano messo in piedi una festa in Appennino, su un terreno pubblico e senza alcuna autorizzazione. Intanto si attende con timore il maxi rave annunciato sulle montagne di Pievepelago

I Carabinieri della Stazione di Castel di Casio hanno denunciato 185 giovani, provenienti da tutta Italia, per invasione di terreni. I militari hanno individuato l’evento nelle prime ore di domenica scorsa, durante un controllo del territorio eseguito all’interno di un’area demaniale in località Molino di Nanni di Castel di Casio.

Tra i partecipanti all’evento, abusivamente organizzato - spiegano i Carabinieri - da un 25enne di Bastiglia e un 27enne di Bologna, vi erano anche alcuni minorenni (16 – 17 anni), giunti sul posto con amici, molti dei quali gravati da precedenti di polizia specifici e per reati in materia di sostanze stupefacenti.

Una festa sfrenata ma di dimensioni complessivamente ridotte, almeno rispetto ad un altro evento che è in programma sull'appennino modenese. Sta facendo infatti discutere in questi giorni l'evento l’Utopia Valley Festival, previsto per dal 14 al 18 agosto alle pendici del Monte Rovinoso. Un raduno che promette di smuovere migliaia di giovani, ma che ha incontrato la ferma opposizione delle autorità, dal momento che non era stata neppure richiesta alcuna autorizzazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I sindaci dei comuni montani e i Carabinieri stanno monitorando l'organizzazione del rave, i cui organizzatori sono attualmente alla ricerca di una nuova location. Già in passato eventi di questo tipo - dove spesso musica e droga si uniscono in un unico filo conduttore - non avevano mancato di creare disagi nelle zone dell'Appennino, seguita da una lunga serie di denunce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Perde il controllo della moto, 21enne muore sulla Nuova Estense

  • Coronavirus, un giorno da ricordare. Nessun nuovo caso e nessun decesso a Modena

  • Contagio, un nuovo caso a Modena. Deceduta una donna di Pavullo

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

Torna su
ModenaToday è in caricamento