Refurtiva abbandonata: tablet, tv e computer tornano ai proprietari

Grazie alla segnalazione di un cittadino, la Municipale ha recuperato in un canneto la refurtiva e rintracciato le persone che avevano denunciato i furti

Gli arnesi da scasso abbandonati dai malviventi

Grazie al colpo d’occhio e allo spirito di collaborazione di un cittadino modenese, due persone sono rientrate in possesso di un tv color, un tablet e un computer portatile rubati nelle rispettive abitazioni. E' stato infatti tramite la segnalazione di un passante  che gli operatori della Municipale si sono recati in una frazione a nord della città dove in un canneto a fianco di un canale hanno trovato alcuni oggetti abbandonati e numerosi attrezzi per forzare porte e serramenti. Per ragioni sconosciute, i malviventi hanno deciso di disfarsi della refurtiva invece che rivenderla ai ricettatori.

Gli agenti hanno recuperato tutto il materiale e hanno iniziato una serie di indagini che hanno consentito di individuare le persone derubate. Tramite un'utenza telefonica memorizzata all'interno del tablet è stato contattato un uomo residente a Campogalliano che ha confermato il furto avvenuto qualche giorno prima nella suo appartamento. Oltre al tablet era stato rubato anche un televisore di ampie dimensioni. Gli oggetti, regolarmente elencati nella denuncia di furto sono stati quindi restituiti al proprietario.

Nel computer portatile gli agenti del comando di via Galilei hanno invece individuato il numero di telefono della proprietaria, una studentessa di un liceo modenese. Grazie alla collaborazione dell'istituto scolastico la ragazza è rintracciata e il computer restituito alla famiglia che ne aveva denunciato regolarmente il furto compiuto nella loro abitazione. Negli uffici della Municipale rimangono sotto sequestro gli arnesi da scasso recuperati, attrezzi che difficilmente saranno reclamati, e un frullatore ancora senza padrone.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato il 16enne scomparso da Finale Emilia, sta bene

  • IQOS e sigarette elettroniche, presentato a Modena il primo studio sulla salute umana

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

Torna su
ModenaToday è in caricamento