Corteo: la Rete degli Studenti di Modena si dissocia dagli 'atti vandalici'

La Rete degli Studenti di Modena che questa mattina ha partecipato alla manifestazione si dissocia dai comportamenti di alcuni giovani che hanno lanciato uova contro Unicredit e Prefettura

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

La Rete degli Studenti di Modena non condivide le forme di protesta messe in atto da parte di quegli studenti che stamattina - durante la manifestazione studentesca organizzata per proporre idee di cambiamento dal basso su scuola/università - hanno lanciato uova davanti alla Banca Unicredit all’incrocio via Emilia Centro/via Farini e davanti alla Prefettura di Modena.
La Rete degli Studenti di Modena critica tali metodi di manifestazione e se ne dissocia completamente.
Dopo tali atti provocatori, una parte degli studenti ha ritenuto opportuno sganciarsi dal corteo e i rappresentanti della Rete hanno deciso insieme a loro di dare vita ad un comizio alternativo in piazza Grande.
Ribadiamo il diritto a manifestare in modo civile e democratico, cosa assai diversa sono invece atti di vandalismo come questi che non ci appartengono.Il lancio di uova rischia di catalizzare l’attenzione pubblica, oscurando i contenuti della mobilitazione studentesca di oggi che rivendica proposte reali di cambiamento su scuola, università e sistema di formazione.
Fra gli studenti e i giovani c’è reale disagio per ciò che accade dentro e fuori il mondo della scuola, ma siamo convinti che si possano aggregare gli studenti attorno a contenuti e proposte alternative, non su atti vandalici che non portano da nessuna parte.
La Rete degli Studenti Medi darà continuazione alla mobilitazione e alla formulazione di proposte nei prossimi mesi.

Torna su
ModenaToday è in caricamento