Blitz in via Gallucci, revocata l'accoglienza per il richiedente asilo

La decisione delPrefetto dopo l'arresto di un 25enne nigeriano e di un suo connazionale. Proseguono i controlli nei Cas della provincia

Nel pomeriggio del 13 febbraio scorso personale della Questura in collaborazione con la Polizia municipale di Modena ha tratto in arresto due richiedenti asilo nigeriani per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, a seguito della perquisizione di un CAS situato in via Gallucci, in cui uno dei due alloggiava regolarmente, mentre l'altro era ospite abusivo, insieme ad altre tre persone non autorizzate.

Oltre al percorso previsto dalla giustizia italiana - ora i due si trovano in carcere - il Prefetto ha disposto la revoca dell’accoglienza nel confronti del richiedente asilo ospitato a Modena, il 25enne, informando la Prefettura competente in relazione all’altro soggetto, il 23enne formalmente inserito nel percorso di accoglienza in Sicilia.

Si tratta del primo caso in cui la Prefettura di Modena comunica a mezzo stampa una decisione di questo tipo, nonostante negli ultimi due o tre anni siano state alcune decine i richiedenti asilo accolti nelle strutture della provincia denunciati o arrestati per spaccio o per altri reati. Sintomo che qualcosa è cambiato anche nell'approccio che gli uffici di viale Martiri dedicano a questo tema al centro del dibattito politico.

Prosegue, anche con ispezioni straordinarie nei CAS del capoluogo e della provincia, la collaborazione fra la Prefettura, le Forze dell’Ordine e le Polizie municipali, con il supporto dei Vigili del Fuoco e dell’AUSL, per verificare i molteplici motivi di interesse pubblico in campo. "Essenziale è l’azione preventiva e, se del caso, repressiva, nel caso si riscontrino reati. Vengono inoltre attentamente verificate le condizioni dell’accoglienza sia in relazione all’adempimento delle prestazioni contrattuali sia alla convivenza nell’ambiente sociale", ha spiegato la Prefettura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’Italia ha la sua Miss Curvyssima 2019, incoronata a Vignola Deborah Spada

  • Meteo | Nevicate fino a quote basse, in arrivo la nuova perturbazione

  • Trova un portafogli al Novi Sad e lo restituisce, ricompensata con una cesta natalizia

  • Svaligiato un agriturismo a Nonantola, le attrezzatture ritrovate in vendita in un negozio di Castelnuovo

  • Meteo | Un venerdì difficile tra pioggia, neve e rischio gelicidio

  • La Polizia gli sequestra l'auto, lui entra di notte nel deposito e la riprende. Denunciato

Torna su
ModenaToday è in caricamento