Una ricerca UniMoRe dimostra come è possibile uccidere le cellule tumorali

Una recente ricerca UniMoRe potrebbe rivoluzionare la lotta al cancro. Sono stati scoperti infatti proteine capaci di uccidere le cellule malate, mantenendo intatte quelle sane

L’equipe del prof. Andrea Cossarizza del Dipartimento Chirurgico, Medico, Odontoiatrico e di Scienze Morfologiche ha scoperto un nuovo bersaglio della terapia antitumorale. E' così che UniMoRe ha pubblicato la ricerca secondo la quale ci sarebbe una proteina Lon in grado di rimuovere le proteine danneggiate, normalmente presenti in tutte le cellule dell’organismo, la cui inibizione uccide le cellule tumorali ma non quelle sane. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista internazionale Oncotarget.

"Si tratta di un ulteriore passo avanti nella lotta contro il cancro – dice il prof. Anto De Pol, Direttore del Dipartimento, che è anche un co-autore dello studio -  che deve essere affrontato sfruttando tutti i bersagli possibili. E’ motivo di grande soddisfazione vedere come ricercatori del Dipartimento da me diretto ottengano risultati di rilevanza internazionale”.

Gli studi condotti nel laboratorio di Unimore del prof. Andrea Cossarizza del Dipartimento Chirurgico, Medico, Odontoiatrico e di Scienze Morfologiche con Interesse Trapiantologico, Oncologico e di Medicina Rigenerativa, coadiuvato dalla dott.ssa Lara Gibellini e dal prof. Marcello Pinti, hanno portato alla luce un nuovo bersaglio cellulare della terapia antitumorale. Si tratta della proteina Lon, presente in tutte le cellule dell’organismo e localizzata all’interno dei mitocondri, che sono gli organelli responsabili della produzione di energia e la cui integrità è fondamentale per la sopravvivenza cellulare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Un contagio da Coronavirus anche nel modenese, ricoverato al Policlinico

  • Scontro in via Salvo D'Acquisto, l'ambulanza si ribalta

Torna su
ModenaToday è in caricamento