Bomba accanto alla stazione di San Felice, riprende la circolazione ferroviaria

Il Prefetto ha sbloccato la situazione. Nelle prossime ore il piano del Genio Guastatori per il disinnesco del resifuato bellico

Il Prefetto di Modena ha disposto oggi pomeriggio, con effetto immediato, la riapertura della circolazione ferroviaria sulla tratta Bologna – Verona, che nella giornata di ieri era stata chiusa a seguito del rinvenimento di un ordigno residuato bellico di notevole portata nei pressi della stazione ferroviaria di San Felice sul Panaro.

Il provvedimento è stato adottato sulla base di un rapporto sulle condizioni di sicurezza da parte del 10° Reggimento Guastatori di Cremona, che hanno escluso pericoli imminenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continua la vigilanza da parte delle Forze di Polizia e della Polizia Municipale di San Felice sul Panaro al fine di assicurare l’interdizione all’accesso nell’area dove è presente l’ordigno, in attesa di poter realizzare le complesse operazioni di disinnesco e rimozione, per le quali si sta avviando la pianificazione con il concorso del Comune di San Felice sul Panaro e di tutti gli Enti interessati. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le creme solari pericolose per la salute: 4 sostanze fondamentali

  • L'ex Commissario Venturi si ricrede: "Il lockdown totale è stato un errore"

  • Cosa fare a Modena e provincia: 10 idee per il weekend

  • Contagio, nel modenese quattro nuovi casi e un ricovero in Terapia Intensiva

  • Covid. In Emilia-Romagna oggi 31 casi e 7 decessi

  • Carpi, da domani attivi i nuovi fotored. Presto altri quattro incroci monitorati

Torna su
ModenaToday è in caricamento