Scioperi: presidio davanti ai cancelli della Faral a Campogalliano

Si sono riuniti questa mattina alle 6 davanti ai cancelli dello stabilimento della Faral di via Ponte Alto a Campogalliano i lavoratori che hanno aderito allo sciopero indetto da Fiom/Cgil e Rsu.

E' dalle 6 di questa mattina che molti dei 105 lavoratori scioperanti della Faral di Campogalliano stanno presidiando i cancelli dello stabilimento in via Ponte Alto 40. Lo sciopero è stato indetto da Fiom/Cgil e da Rsu per chiedere il pagamento degli stipendi arretrati e un piano di investimento credibile per il rilancio dello stabilimento modenese. La Faral era stata rilevata nel 2008 dal gruppo tedesco Bavaria con l'impegno di risanarla dal punto di vista economico-finanziario e rilanciarne la produzione. "Niente di tutto questo è avvenuto" afferma Massimo Valentini della Fiom/Cgil. Nell’incontro del 13 settembre l’azienda aveva annunciato di non essere in grado di pagare lo stipendio di agosto e che il 15 settembre avrebbe dato solo il 50% della mensilità arretrata. "Abbiamo condiviso con la dirigenza almeno un anticipo di 1.000 euro uguali per tutti i lavoratori - spiega il sindacalista – con l’impegno dell’azienda a saldare il rimanente entro il 15 di ottobre, oltre al pagamento della stessa mensilità di settembre". Fiom e i lavoratori sono molto preoccupati per la situazione dell'azienda e chiedono un rilancio degli investimenti per la modernizzazione degli impianti produttivi e una migliore organizzazione del lavoro, oltre che una migliore gestione del personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate mute e squilli dalla Tunisia, anche a Modena boom di truffe "ping calls”

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Rubati i dati di 3 milioni di clienti Unicredit, preoccupazione anche Modena

  • Madre denuncia la scomparsa del figlio, rintracciato in carcere a Oslo

  • "Buonasera, io sarei ricercato", ladro ventenne si presenta in caserma con la madre

  • Malfunzionamento della caldaia: padre, madre e bimba di 2 anni al pronto soccorso

Torna su
ModenaToday è in caricamento