Ceramica Badia, a Frassinoro due giorni di sciopero e presidio

Niente stipendio a febbraio: la Fiom/Cgil manifesta davanti all'azienda, dalla quale pretende rassicurazioni sul futuro occupazionale

Un pacchetto di 16 ore di sciopero articolato in due giornate, giovedì 17 marzo e venerdì 18 marzo, alla ceramica Terre della Badia di Frassinoro è stato proclamato dalla Filctem/Cgil, unitamente alla Rsu e ai lavoratori riuniti oggi in assemblea, per protestare contro mancati pagamenti e incertezza sulla continuità produttiva dello stabilimento di Frassinoro. E’ previsto per i due giorni un presidio permanente h24 davanti ai cancelli dello stabilimento in via Matilde di Canossa 22. 

La Filctem/Cgil e i lavoratori denunciano il mancato pagamento della retribuzione di febbraio senza che ci siano prospettive concrete di riceverla a breve. L’azienda inoltre è in arretrato con il versamento del Tfr e delle quote ai fondi pensioni.  Altissima è anche la preoccupazione per la situazione finanziaria dell’azienda che si ritiene possa a mettere a rischio la continuità produttiva e i circa 90 posti di lavoro.  Sindacato e lavoratori pretendono risposte sia sulle spettanze arretrate che sulle prospettive produttive e occupazionali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

Torna su
ModenaToday è in caricamento