Ceramica Terre della Badia, non si ferma lo sciopero dei lavoratori

Il vertice in provincia non ha dato i frutti sperati dai sindacati. I lavoratori di Frassinoro a braccia incrociate a partire da ieri e sino a giovedì 31 marzo

L'azienda continua a "non dare risposte sulla continuità produttiva e occupazionale", oltre ad essere "in arretrato con il versamento del Tfr e delle quote ai fondi pensione", quindi continua fino a domani lo sciopero con presidio davanti allo stabilimento modenese di Frassinoro della ceramica "Terre della Badia". Lo fa sapere, in una nota, la Filctem-Cgil del distretto di Sassuolo.

Il sindacato ribadisce che "negli incontri alla Provincia di Modena del 21 e 22 marzo non sono state trovate soluzioni soddisfacenti" per i 101 lavoratori dell'azienda, 90 a Frassinoro e 11 nello stabilimento di Fiorano Modenese, aggiungendo che "sindacato e Rsu sono in attesa di una nuova convocazione", e auspicando "a breve la ripresa della trattativa, dove potenziali acquirenti possano dare risposte alle richieste sindacali".

(DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Bambina di sei anni precipita dalla seggiovia, paura sul cimone

  • Spaccio e clandestini, chiuso per dieci giorni il bar Nuovo Fiore

  • Regionali. Bonaccini esulta, domani sera festa in Piazza Grande

Torna su
ModenaToday è in caricamento