Sciopero generale, corteo in centro storico: lancio di uova dai centri sociali

Presi di mira la filiale Unicredit di via Farini e la Prefettura in viale Martiri della Libertà: cori e slogan contro l'austerità e il Governo Monti. Manifestazione della Cgil in piazza Grande

Un'immagine del corteo del Guernica

A un anno di distanza dai cortei contro la crisi e il Governo Berlusconi, si ripete la solita storia dei lanci di uova da parte dei centri sociali. Nella mattinata odierna di sciopero generale con cortei in centro storico, infatti, diversi giovani appartenenti al Guernica hanno preso di mira la filiale Unicredit di via Farini gridando slogan contro le banche. Stesso trattamento riservato anche alla Prefettura: in viale Martiri, il portone è stato preso come bersaglio al grido di "Questo palazzo non conta un c...". La manifestazione dei centri sociali si è poi spostata nei pressi del Provveditorato  in via Rainusso per chiedere il rispetto del diritto allo studio e si è conclusa in largo Porta Sant'Agostino con un presidio in mezzo all'incrocio. Altro tenore per la manifestazione della Cgil in piazza Grande: il segretario provinciale Donato Pivanti ha ribadito la bocciatura per le politiche "depressive" perseguite dal Governo Monti davati a centinaia e centinaia di lavoratori, pensionati e studenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’Italia ha la sua Miss Curvyssima 2019, incoronata a Vignola Deborah Spada

  • Meteo | Nevicate fino a quote basse, in arrivo la nuova perturbazione

  • Trova un portafogli al Novi Sad e lo restituisce, ricompensata con una cesta natalizia

  • Svaligiato un agriturismo a Nonantola, le attrezzatture ritrovate in vendita in un negozio di Castelnuovo

  • Meteo | Un venerdì difficile tra pioggia, neve e rischio gelicidio

  • La Polizia gli sequestra l'auto, lui entra di notte nel deposito e la riprende. Denunciato

Torna su
ModenaToday è in caricamento