Sciopero della grande distribuzione, i sindacati sfilano dentro il Borgogioioso

Proteste in tutta Italia per il rinnovo del contratto. A Carpi la manifestazione all'interno della galleria del centro commerciale. I sindacati: "Adesione fino all'80%". Coop smentisce

Alta adesione allo sciopero odierno della grande distribuzione, almeno secondo i promotori. Si è tenuto in mattinata, infatti, il presidio per lo sciopero proclamato da Filcams/Cgil, Fisascat/Cisl e Uiltucs/Uil, presso il centro commerciale Il Borgogioioso di Carpi. Lo sciopero, indetto a sostegno delle vertenze per i rinnovi dei CCNL della distribuzione cooperativa e delle aziende della grande distribuzione organizzata, ha visto un’alta adesione delle lavoratrici e dei lavoratori del settore, in particolar modo nei supermercati ed ipermercati di Coop Alleanza 3.0, con punte del 70-80% di adesione. 

"Le giuste rivendicazioni degli addetti del settore, ha poi portato ad una grande partecipazione al presidio. 400-500 i partecipanti che fin dalle primissime ore del mattino hanno stazionato davanti agli ingressi del Centro Commerciale carpigiano - spiegano le sigle dei lavoratori - "Contratto subito!” Questo è quanto richiesto, da chi, da 4 anni è in attesa del rinnovo del contratto nazionale, che dia risposte in termini di adeguamento salariale, e salvaguardi tutele e diritti senza dover essere considerati, una volta di più, un costo da ridurre per le imprese". 

"Le lavoratrici ed i lavoratori, la loro opera quotidiana, la loro professionalità e competenza non sono un costo ma una risorsa, un valore aggiunto e come tali debbono essere considerati, e non alla stregua di merci sulle quali contrattare sconti e ribassi- aggiungono Cgil, Cisl e Uil - Una giornata di lotta che rappresenta solo l'inizio di un percorso di mobilitazione, che proseguirà nelle prossime settimane e si concluderà solo con il rinnovo e la corretta applicazione dei contratti". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da parte sua, tuttavia, Coop Alleanza 3.0 smentisce in parte i numeri dei sindacati: "I nostri negozi sono rimasti tutti aperti e hanno offerto ai soci e ai consumatori un buon livello di servizio. L'adesione è stata mediamente sotto al 20%, nei circa 400 negozi della Cooperativa di consumatori: si tratta di una percentuale inferiore a quella registrata nel 2015, nell'ultimo sciopero sul rinnovo del contratto". La cooperativa si era detta aperta ad un confronto, ma aveva bollato lo sciopero come "immotivato e irresponsabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Perde il controllo della moto, 21enne muore sulla Nuova Estense

  • Coronavirus, un giorno da ricordare. Nessun nuovo caso e nessun decesso a Modena

  • Contagio, un nuovo caso a Modena. Deceduta una donna di Pavullo

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

Torna su
ModenaToday è in caricamento