Sciopero venerdì 18 marzo, possibili disagi per sanità e trasporti

Sciopero nazionale di tutte le categorie pubbliche e private per l'intera giornata del 18 marzo 2016 indetto dalla Confederazione sindacale CUB, la Associazione sindacale SI-Cobas e la Unione sindacale USI-AIT. Adesione dell'Associazione sindacale SGB

La Confederazione Unitaria di Base (CUB), il Sindacato Intercategoriale Cobas Lavoratori Autorganizzati (SI-COBAS) e la Segreteria Nazionale dell'Unione Sindacale Italiana (USI-AIT) hanno proclamato sciopero generale nazionale di tutte le categorie pubbliche e private per l’intera giornata del 18 marzo 2016. 

Lo sciopero, potenzialmente, coinvolge tutto il personale del Servizio Sanitario Nazionale. L'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena e l'Azienda USL di Modena al fine di scongiurare disagi agli utenti consigliano di informarsi prima di presentarsi agli ambulatori, telefonando al reparto che eroga la prestazione. Come prevedono le norme vigenti saranno garantiti i servizi minimi essenziali.

L’adesione allo sciopero da parte dei lavoratori SETA potrebbe dar luogo a disagi per quanto riguarda la regolarità del servizio di trasporto pubblico nel bacino provinciale modenese, con le modalità di seguito elencate. Servizi urbani (Modena, Carpi, Sassuolo): corse garantite dalle ore 6,30 alle ore 8,30 e dalle ore 12 alle 16. Possibili astensioni nelle restanti fasce orarie. Servizio extraurbano: corse garantite dalle ore 6 alle ore 8,30 e dalle ore 12,30 alle 16. Possibili astensioni nelle restanti fasce orarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

Torna su
ModenaToday è in caricamento