Spintonata e scippata al Parco della Resistenza, preso un minorenne

La Polizia, con l'aiuto di un testimone, ha bloccato il fuggitivo che è finito con la bicicletta nel fango. A soli 16 anni aveva già diversi precedenti

Approfittando dell'oscurità che ormai stava calando sul Parco della Resistenza all'ora del tramonto, un giovanissimo malvivente ha preso di mira una donna, derubandola del telefono. E' accaduto intorno alle 17. Mentre il ragazzo transitava in bici attraverso i sentieri dell'area verde ha notato la presenza di una giovane, una 32enne, che stava facendo una telefonata: dopo averla incrociata è tornato indietro e l'ha avvicinata, spintonandola e impossessandosi dello smartphone.

Per quanto la vittima fosse isolata, la scena non è passata inosservata e un altro cittadino che si trovava nei paraggi ha avvertito la Polizia, mettendosi per primo all'inseguimento del criminale e poi aggiornando gli agenti sui suoi spostamenti. Fortunatamente una pattuglia della Volante era già in zona e in breve tempo ha individuato il fuggitivo. Il giovane scippatore ha cercato di proseguire la sua corsa in bici, ma si è letteralmente impantanato, candendo in una pozza di fango.

In questo modo i poliziotti sono riusciti a raggiungerlo e ad ammanettarlo. Il ragazzo è stato identificato in un 16enne di nazionalità rumena, che, a dispetto della giovanissima età, era già noto per precedenti come appunto scippi, rapine e ricettazione. Vista la minore età, lo straniero è stato denunciato a piede libero per il reato di furto con strappo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

Torna su
ModenaToday è in caricamento