Commercio abusivo, sequestrate le arance ad un venditore ambulante

La frutta sequestrata è stata poi donata a Porta Aperta di Mirandola

La Polizia Municipale dell'Area Nord ha proceduto nei giorni scorsi al controllo di un ambulante che vendeva arance lungo le strade della Bassa. Il fatto è avvenuto nel Comune di San Possidonio, in via Provinciale. In seguito agli accertamenti effettuati sul luogo, gli agenti del presidio di San Possidonio e Concordia hanno constatato che il venditore di frutta era privo di licenza commerciale per la vendita e dell'autorizzazione come produttore agricolo. Il venditore abusivo, un 40enne del sud Italia, è stato sanzionato con un verbale di 5.164 euro e gli sono state sequestrate le arance.

Subito dopo il sequestro, il Comando Polizia Municipale ha provveduto a contattare il Sindaco di San Possidonio che ha firmato un provvedimento di donazione delle arance a favore dell'associazione di volontariato mirandolese "Porta Aperta". Il Presidente dell'Unione Luca Prandini: "Plaudiamo all'operato della Polizia Municipale contro l'abusivismo commerciale. La donazione della merce sequestrata rappresenta un piccolo gesto, ma dall'enorme significato per le persone in difficoltà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Si cappotta con l'auto lungo la Circondariale, muore un giovane a Fiorano

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

Torna su
ModenaToday è in caricamento