Gioco, centro scommesse illegale sequestrato alla Crocetta

Operazione di contrasto al gioco illegale in Emilia Romagna: controllo congiunto della Polizia di Stato e della Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Sequestrati 12 totem

Lo scorso 8 novembre il personale della Squadra Amministrativa della Questura di Modena, insieme ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli della Regione Emilia Romagna, ha scovolto un controllo miranto in un negozio della città, una copisteria e internet point in zona Crocetta. La verifica rientrava nell'ambito di un'operazione che ha interessato tutta l’Emilia Romagna, finalizzata al contrasto del “gioco illegale”

In realtà il locale si presentava come una vera e propria agenzia per le scommesse sportive, come confermato dalla presenza di una scritta con il nome del concessionario della piattaforma di gioco sulle pareti della sala e sul bancone/cassa. All’interno, infatti, erano presenti 12 postazioni PC, cosiddetti totem, complete di collegamento internet, tipiche delle sale scommesse, oltre a 8 schermi TV appesi ad una parete ed una stampante multifunzione.

Al momento del controllo, nel locale si trovavano tre persone, di cui una intenta ad effettuare delle giocate sui totem tramite accesso al proprio conto corrente on line. I 12 totem sono stati sottoposti a sequestro e il titolare sanzionato amministrativamente in quanto non possedeva licenze per svolgere l'attività di scommesse e gioco d'azzardo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’Italia ha la sua Miss Curvyssima 2019, incoronata a Vignola Deborah Spada

  • Meteo | Nevicate fino a quote basse, in arrivo la nuova perturbazione

  • Trova un portafogli al Novi Sad e lo restituisce, ricompensata con una cesta natalizia

  • Svaligiato un agriturismo a Nonantola, le attrezzatture ritrovate in vendita in un negozio di Castelnuovo

  • Meteo | Un venerdì difficile tra pioggia, neve e rischio gelicidio

  • La Polizia gli sequestra l'auto, lui entra di notte nel deposito e la riprende. Denunciato

Torna su
ModenaToday è in caricamento