sabato, 01 novembre 3℃

Inquinamento: Modena sempre più intossicata dallo smog

Nel 2011, limiti superati 90 volte, risultato che piazza Modena come la seconda città più inquinata in regione dopo Parma. In città ci sono 115mila auto, la metà delle quali soggetta ai blocchi del giovedì o della domenica

Redazione 21 settembre 2012

Per tre sforamenti soltanto, Modena non conquista la maglia nera. Seconda solamente a Parma (93 contro 90) per quanto riguarda il numero di giorni oltre la soglia di polveri Pm10. Dati non proprio incoraggianti. Non solo: secondo un indagine Aci del 2010, a Modena sono presenti 115 mila auto, la metà delle quali soggetta ai blocchi del giovedì o della domenica. Si stima, inoltre, che il traffico automobilistico sia responsabile di circa il 70% del totale dell'inquinamento del territorio comunale.

Nonostante la maglia color "grigio fumo di londra" per la realtà modenese, i dati mostrano comunque che, dall'introduzione della manovra antismog a livello regionale nel 2002, le medie annuali di concentrazione delle Pm10 hanno segnato una diminuzione. Nel corso del 2009 e del 2010, a Modena in tutte le stazioni è stato rispettato il valore limite annuale pari a 40 microgrammi per metrocubo. Il livello medio annuale (considerando le concentrazioni misurate dalla centralina che registra il valore maggiore) era di 48 microgrammi/metrocubo nel 2007, sceso a 44 nel 2008, a 39 nel 2009 e a 38 nel 2010. Il 2011 ha invece fatto segnare un nuovo aumento, 41 microgrammi per metrocubo, anche a causa della situazione meteorologica che ha favorito l'accumulo di inquinanti.

Negli anni, l’andamento degli episodi critici di superamento del valore limite giornaliero, pari a 50 microgrammi per metrocubo, mostra un progressivo miglioramento, pur superando ampiamente il numero massimo di superamenti per anno fissati dalla normativa, pari a 35. I giorni di superamento, sempre considerando la centralina che ha misurato le concentrazioni più elevate, sono stati 120 nel 2007, 112 nel 2008, 79 nel 2009, 82 nel 2010 e 90 nel 2011.

Annuncio promozionale

Per quanto riguarda le automobili presenti in città, i dati Aci sulle immatricolazioni 2010 parlano di circa 115mila automobili. Di queste, 14 mila (il 12%) sono precedenti alla normativa Euro (Euro 1 ed Euro 2 per i diesel) e non possono circolare dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30. Le automobili potenzialmente interessate ai blocchi del traffico del giovedì o della domenica sono invece circa 57 mila, cioè la metà del parco auto. A queste però vanno sottratte le eventuali deroghe. La stima riguarda solo le automobili e non i veicoli commerciali, furgoni o mezzi pesanti. Le polveri emesse da un'automobile diesel Euro 0 equivalgono a quelle emesse da 15 auto a benzina Euro 0, mentre le emissioni di un’auto diesel Euro 1 o Euro 2 equivalgono a quelle di 4 auto a benzina di pari categoria.

inquinamento

Commenti