Rivolte in carcere, il sindacato: "Nessun provvedimento contro i violenti, inaccettabile"

Il sindacato AL.Si.P.Pe. interviene sugli ultimi episodi di violenza all'interno della casa circondariale di Modena: "Non si possono trovare giustificazioni a situazioni del genere, chiediamo di lavorare in sicurezza"

A parere del sindacato AL.Si.P.Pe non appare più tollerabile lo stato di "totale assenza e fermezza dell'Autorità dirigente preposta nei confronti dei detenuti che dimostrano la propria intolleranza attraverso pericolosi atteggiamenti i nei confronti del Personale di Polizia Penitenziari in servizio presso l'istituto".

Il sindacato infatti non comprende le motivazioni per le quali la Direzione citata non abbia posto in essere alcun provvedimento nei confronti di coloro i quali si sono resi responsabili di aggressioni ai danni di personale di Polizia Penitenziaria. Ai due ferimenti avvenuti proprio nella struttura di Sant'Anna, si aggiunge il tentativo di evasione da un ospedale, sventato solo grazie alla elevata preparazione professionale del Corpo che ha operato in quel contesto.

"Pertanto, alla luce dei numerosi episodi, oramai diventati 'ordinari' nell'istituto modenese, chiediamo a voce alta che la Direzione intervenga attuando tutte quelle contromisure idonee a garantire l'ordine e la sicurezza all'interno dell'istituto, ma soprattutto per garantire la sicurezza operativa al personale di Polizia Penitenziaria che presta servizio nel Reparto di Modena - scrive il Vice Segretario Regionale Luigi Miggiano - Sin da ora, non tollereremo questa situazione nè tantomeno non accetteremo più superficiali giustificazioni di siffatti accadimenti del tipo "dal caldo e dalla durezza del Ramadan",che non trovano alcuna giustificazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindacato, dunque, auspica che verranno quanto prima assunti seri provvedimenti da parte della Direzione per garantire al Poliziotto Penitenziario di lavorare in sicurezza e con serenità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coop Alleanza 3.0, la Cgil conferma lo stato di agitazione dopo le denunce dei dipendenti

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Coronavirus, stranieri positivi rientrati in Italia e isolati. Salgono di 51 i casi in regione

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Contagio. Nel modenese 5 casi, di cui uno ricoverato in ospedale

  • Nubifragio e allagamenti, disagi lungo la Pedemontana per gli smottamenti

Torna su
ModenaToday è in caricamento