Bloccati dal ghiaccio insieme al cane: soccorsi sul sentiero del lago Baccio

I tecnici del Soccorso Alpino Emilia Romagna - Stazione Monte Cimone sono intervenuti oggi, 3 gennaio, per soccorrere una coppia di Cento bloccata in quota dal ghiaccio. L'allarme è scattato verso mezzogiorno mentre marito e moglie, entrambi 28enni, stavano percorrendo col loro cane (un boxer di pochi anni) il sentiero che dal lago Baccio sale al Rondinaio lombardo, nel territorio di Pievepelago. Una zona esposta, a 1.700 metri, con presenza sulle rocce di insidiose lingue di ghiaccio: non riuscendo più a raggiungere il cane e iniziando a scivolare, i due hanno chiesto aiuto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tecnici Saer, insieme ai colleghi del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, di stanza all'Abetone, hanno raggiunto e tranquillizzato i due giovani con il recupero del cane, sano e salvo. Quindi li hanno imbragati per farli scendere in sicurezza tra le rocce ghiacciate, slegandoli poi all'arrivo in un sentiero sicuro da cui sono arrivati al Rifugio Vittoria del lago Santo, dove hanno potuto recuperare energie con qualcosa di caldo, lasciandosi alle spalle lo spavento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19. Muore a soli 36 anni la delegata sindacale di Villa Margherita

  • E' positiva al virus ma esce in bicicletta, denunciata a Modena una 47enne

  • “Back on Track”, Ferrari prepara la riapertura con uno screening per i dipendenti

  • Buoni spesa, a Modena fino a 500 euro a famiglia. Domande da lunedì

  • Coronavirus, in Emilia-Romagna 608 positivi e 75 decessi in più

  • Covid-19, da Modena lo studio per comprendere come funziona l’infezione 

Torna su
ModenaToday è in caricamento