Autovelox di strada Contrada, il Comune "congela" le multe

Comunicata nei giorni scorsi alla Prefettura la sospensione delle sanzioni elevate, in attesa dell'esito delle valutazioni. Muzzarelli: "Valuteremo la proposta di considerare quel periodo come sperimentale"

Strada Contrada

Una marcia in più, ma in questo caso è la retro. Il Comune ingrana infatti la retromarcia sul discusso caso dell'autovelox di Strada Contrada, rimasto attivo per soli 19 giorni prima di essere danneggiato da qualche vandalo. Per decisione dell'Amministrazione non è stata inviata alcuna sanzione per eccesso di velocità sulla base delle rilevazioni dell’autovelox posizionato lo scorso 11 aprile alla periferia di Modena. E, almeno per ora, non è previsto alcun invio. Il comandante della Polizia municipale Franco Chiari, infatti, ha comunicato nei giorni scorsi alla Prefettura la sospensione di tutti gli adempimenti di natura sanzionatoria relativi alle immagini rilevate dall’apparecchiatura nei 19 giorni di attività, che erano fruttati la bellezza di 14mila sanzioni per eccesso di velocità.

“Pur nella convinzione che la Polizia municipale abbia agito correttamente – spiega il sindaco Gian Carlo Muzzarelli – e sottolineando l’importanza di migliorare l’attività di prevenzione in una strada che ha un’altissima frequenza di incidenti, anche gravi, gli adempimenti sono stati sospesi in attesa delle valutazioni della Prefettura sugli approfondimenti in corso nell’ambito dei quali il Comune ha sempre risposto puntualmente”.

Nel frattempo, il comandante Chiari ha anche proposto al sindaco di considerare come “sperimentale” il periodo di attività dell’autovelox in aprile con il risultato di non procedere con le sanzioni. “E’ una proposta - afferma Muzzarelli - che valuterò nei prossimi giorni insieme alla nuova giunta. L’iniziativa avrebbe il vantaggio di superare il dubbio dell’esistenza di un pregiudizio in un eventuale contenzioso sulle sanzioni in fase di accertamento, magari anche solo per aspetti meramente formali. Deve essere chiaro, infatti, che gli autovelox non servono per fare cassa, non dobbiamo dare l’idea che siano utilizzati a fini vessatori. Ma si tratta di strumenti utili nell’attività per la sicurezza stradale. E una volta chiarita la situazione di via Contrada – conclude Muzzarelli -  si ripartirà con le modalità concordate con la Prefettura”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Livelli dei fiumi in crescita e strade allagate. Chiusi ponti e sottopassi

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

  • Rubati i dati di 3 milioni di clienti Unicredit, preoccupazione anche Modena

  • "Buonasera, io sarei ricercato", ladro ventenne si presenta in caserma con la madre

Torna su
ModenaToday è in caricamento